EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Meno automobili inquinanti a Londra: il progetto "ULEZ" arriva nella Greater London, ma costa caro

Manifestazione anti-ULEZ e anti-sindaco Khan a Londra. (29.8.2023)
Manifestazione anti-ULEZ e anti-sindaco Khan a Londra. (29.8.2023) Diritti d'autore Kin Cheung/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Kin Cheung/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews United Kingdom
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Automobilisti infuriati con il sindaco di Londra, Sadiq Khan, e manifestazioni di protesta nella capitale inglese: i veicoli a gas dal 2006 e i diesel precedenti al 2015 dovranno pagare 12,5 sterline al giorno per circolare. Ma la "resistenza" non molla: danneggiate molte telecamere

PUBBLICITÀ

Ultra Low Emission Zone (ULEZ): è il discusso piano del Regno Unito per ridurre l’inquinamento atmosferico delle automobili, che secondo il governo causa 4.000 vittime all'anno.
Di fatto: un'enorme ZTL (Zona a Traffico Limitato).

Da martedì 29 agosto, il progetto in vigore è stato ampliato in tutta la "Greater London", la grande area metropolitana di Londra, città un tempo definita "Big Smoke", per il suo altissimo tasso di smog. 
Ora le cosa vanno meglio, ma a che prezzo, per gli automobilisti? 

Frank Augstein/Copyright 2019 The AP. All rights reserved
Attenti al cartello!Frank Augstein/Copyright 2019 The AP. All rights reserved

Da sapere: il comune di Londra spiega ULEZ

Cosa accade in concreto?

Alla maggior parte dei veicoli a gas costruiti prima del 2006 e alle auto diesel precedenti al 2015 viene ora applicata una tariffa giornaliera di 12 sterline e mezzo per entrare nell'area a "emissioni molto basse".

"Milioni di londinesi respireranno finalmente un'aria migliore".
Sadiq Khan
Sindaco di Londra

Il piano ULEZ, che nel 2019 copriva soltanto il centro di Londra e nel 2021 si era già allargato ai sobborghi della metropoli, adesso è arrivato a coinvolgere oltre 9 milioni di persone.

"ULEZ è un modo per tornare indietro"

I motivi del "Sì" a ULEZ li spiega Hirra Khan Adeogun, co-direttrice per le campagne e l'impatto di "Possible". 
"Per troppo tempo i londinesi più poveri sono stati colpiti dal dominio automobilistico di massa, in cui le automobili sono state poste al vertice delle infrastrutture politiche e sociali. E questo, adesso, è un modo per iniziare a tornare indietro. Sappiamo che entro il 2030 dovremo ridurre l'uso della nostra auto di almeno il 25%. E l'ULEZ è solo un piccolo passo per arrivare a questo obiettivo".

Screenshot
"ULEZ è solo un piccolo passo".Screenshot

La reazione degli automobolisti all'allargamento di ULEZ è stata furibonda. E molte telecamere del traffico a Londra, che leggono le targhe delle auto che rischiano di essere multate, sono state danneggate dai cosiddetti "Blade Runners"...

E proprio martedì 29 agosto, ci sono state manifestazioni di protesta - contro l'ULEZ e contro il sindaco di Londra, Sadiq Khan - per le strade della capitale. 

Oltre al traffico caotico della metropoli, ora gli automobilisti proprietari di veicoli "datati" considerati inquinanti dovranno pagare tariffe d'ingresso nella "Greater London".

Kin Cheung/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Cartelli di protesta per le strade di Londra. (29.8.2023)Kin Cheung/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

"Dovrò guadagnare per pagare l'ULEZ!"

"Quindi, d'ora in poi non guadagnerò più soldi per poter pagare le tasse dell'Università, ma per permettermi di poter usare la mia auto!", esclama lo studente Hirbod Pirnia, arrabbiatissimo. 
"Però non potrò andare a lavorare, a causa delle tasse di ULEZ. E non potrò neppure andare dal mio medico al Brompton Hospital, perché subito, appena esco di casa, dovrò spendere 12,50 sterline per l'ULEZ e altre 15 sterline per l'altra tassa per entrare nella Congestion Charge Zone...".

Screenshot
"Sono arrabbiatissimo!"Screenshot

Sull'ULEZ si gioca la poltrona di sindaco

Secondo gli analisti britannici, questa decisione impopolare di allargare l'ULEZ, in un contesto di inflazione alle stelle nel Regno Unito, potrebbe essere cruciale per le imminenti elezioni comunali di Londra - in programma nel maggio 2024 - e potrebbe costare la poltrona all'attuale sindaco laburista Sadiq Khan, considerato molto "green".

A sfidarlo, per la poltrona di "Major of London", sarà la candidata dei "Tories", Susan Hall.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Londra: British Museum nell'occhio del ciclone, troppi furti "interni". Si dimette il Direttore

Ecco perché Londra non è più il cuore della finanza europea

Lo zoo di Londra fa l'inventario: al via il censimento di 14mila animali di 300 specie diverse