EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Vicino a Bucarest: due vittime nell'esplosione di un distributore di Gpl. La Romania si interroga

Notte di fuoco. (Crevedia, 26.8.2023)
Notte di fuoco. (Crevedia, 26.8.2023) Diritti d'autore TVR / EBU
Diritti d'autore TVR / EBU
Di Cristiano TassinariEuronews - Ansa - Agenzie di stampa romene
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Romania si interroga sui rischi di un deposito di bombole del gas chiuso tre anni fa, ma ugualmente funzionante, illegamente. E il proprietario è il figlio del sindaco di Crevedia, dove è avvenuta la tragedia. Due vittime e 57 feriti: quattro ustionati gravissimi trasportati in Belgio e Italia

PUBBLICITÀ

Il bilancio è di due vittime e 57 feriti, tra cui 27 pompieri.

Due esplosioni in una stazione di servizio di di GPL sono avvenute a Crevedia, vicino a Bucarest, nella tarda serata di sabato 26 agosto

I Vigili del Fuoco erano accorsi sul luogo per spegnere le fiamme dopo il primo incendio e prima che avvenisse la seconda deflagrazione. 

Alexandru Dobre/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
I pompieri sono prontamente intervenuti. (Credevia, 26.8.2023)Alexandru Dobre/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Quattro feriti, in condizioni gravissime, sono stati trasportati in Belgio e Italia, poichè la Romania non è ancora dotata di un centro per grandi ustionati.

La stazione di servizio, che fungeva anche da deposito di gas, appartiene al figlio del sindaco del comune di Crevedia, IonDoldurea, membro del PSD, il partito alla guida del governo nazionale romeno.

AP/AP
Fumo sul cielo di Crevedia. (26.8.2023)AP/AP

Una stazione di servizio illegale

Le prime indagini hanno rivelato che il distributore di GPL, inaugurato nel 2011, era stato ufficialmente chiuso tre anni fa, nell'ottobre 2020 - dopo che gli organi di controllo avevano rilevato diverse irregolarità, applicando varie multe, prima di ritirare l'autorizzazione all'attività - ma continuava a funzionava illegalmente.

.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban contestato in Transilvania, è scontro di nazionalismi

Romania, in tribunale i proprietari del distributore di benzina esploso a fine agosto

Cosa ha causato il crollo del ristorante Medusa a Maiorca?