EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Niger: "Via gli ambasciatori dal Paese entro 48 ore"

Ecowas sul Niger
Ecowas sul Niger Diritti d'autore screenshot Euronews
Diritti d'autore screenshot Euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Tensione alta in Niger, i golpisti cacciano gli ambasciatori: "Avete 48 ore di tempo per lasciare il Paese"

PUBBLICITÀ

A un mese dal colpo di stato, la giunta militare al potere in Niger ha dato 48 ore di tempo agli ambasciatori di Francia, Nigeria e Germania per lasciare il Paese.
"Non avete l'autorità per tali richieste" ha risposto il minitero degli Esteri di Parigi. 

Ecowas, l'ipotesi dell'intervento militare

L'Ecowas, la Comunità Economica degli Stati dell'Africa Occidentale, ha esortato i golpisti a fare un passo indietro e a riconsiderare la loro posizione, aprendo la strada a un ritorno al governo civile.
Non viene escluso un intervento militare per ristabilire l'ordine costituzionale: "Gli strumenti che stiamo valutando includono l'uso della forza - dice Omar Alieu Touray, presidente dell'Ecowas - Se i mezzi pacifici dovessero fallire, l'Ecowas non può semplicemente abbassare le mani".

Le sanzioni economiche

L'Ecowas ha già applicato pesanti sanzioni economiche contro il Niger per fare pressione sul nuovo regime. Dal 2020, altri tre governi sono caduti a causa di ribellioni militari nella regione del Sahel e i jihadisti controllano ampie porzioni di territorio.
La Comunità Economica degli Stati dell'Africa Occidentale sta anche negoziando con le giunte militari di Mali, Burkina Faso e Guinea.

Eserciti pronti

La tensione resta dunque sempre alta: in precedenza i golpisti nigerini hanno dato il via libera agli eserciti dei vicini alleati, Mali e Burkina-Faso, di entrare nel Paese in caso di attacco straniero.

In uno scenario simile, all'inizio del 2022 in Mali, l'espulsione dell'ambasciatore francese ha coinciso con la comparsa dei mercenari Wagner.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Niger, i golpisti pronti a processare il presidente deposto Bazoum

Niger, le forze russe entrano nella stessa base militare delle truppe statunitensi

I soldati francesi lasciano il Niger: il trionfo della giunta militare del generale Tchiani