EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Tragedia in Senegal, si rovescia una barca, trovati 17 corpi in mare

Volontari aiutano a recuperare la barca naufragata
Volontari aiutano a recuperare la barca naufragata Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella giornata di lunedì sono proseguite le ricerche di eventuali dispersi, ma si teme che possano riaffiorare solo altri cadaveri. Una squadra di sommozzatori è ancora al lavoro con l'aiuto dei pescatori locali, che spesso sono testimoni di numerose partenze per la rotta Atlantica

PUBBLICITÀ

17 corpi sono stati ritrovati nella giornata di lunedì 24 luglio al largo della costa di Dakar, la capitale del Senegal. Il presidente del Paese, Macky Sall, si è espresso in merito su Twitter: “Esprimo il mio profondo dolore per la morte di una quindicina di senegalesi in seguito dell'affondamento di una piroga al largo di Dakar. Le mie più sentite condoglianze alle famiglie e ai cari delle vittime".

Nel pomeriggio di lunedì un contingente di vigili del fuoco e di sommozzatori era ancora intento a perlustrare l'area alla ricerca di altri corpi insieme a pescatori locali e volontari. 
Le autorità della Marina sostengono che a giudicare dalla tipologia di imbarcazione, una piroga in legno, le vittime potrebbero essere migranti o profughi

HANDOUT/AFP
Un'altra piroga con a bordo dei migranti arriva a Tenerife, in SpagnaHANDOUT/AFP

La rotta più pericolosa

Negli ultimi anni il Senegal ha visto crescere notevolmente il numero di persone che si imbarcano per l'Europa prendendo la rotta atlantica, per arrivare verso le Isole Canarie, in Spagna.
Questa è una delle rotte migratorie più micidiali al mondo, dove migliaia di persone ogni anno perdono la vita durante la traversata che avviene il più delle volte su gommoni o imbarcazioni instabili e precarie. Solo dall'inizio del 2023 a luglio sono 800 le persone morte o disperse in mare di cui si ha notizia, mentre l'anno scorso, secondo quanto riporta l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, sarebbero stati quasi 3800 i morti in totale nel tentativo di attraversare l'Atlantico. 

Per rendere l'idea di quanto insidiosa sia questa tratta dal 2014 le Nazioni Unite hanno registrato in totale oltre 20mila mortinel Mediterraneo centrale a causa dell'insicurezza delle rotte migratorie e delle condizioni di viaggio precarie. 

Il pericolo non impedisce però alle persone che per lo più provengono dal nord Africa o dal Medio oriente, di intraprendere il rischioso viaggio il 13 luglio scorso la marina senegalese ha intercettato una barca con a bordo almeno 70 persone, la terza dall'inizio del mese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Senegal, annunciata la data delle elezioni presidenziali: caos e proteste dopo il rinvio

Reggio Calabria, 800 migranti sbarcati. 2000 persone nell'hotspot di Lampedusa

Boeing, aereo fuori pista in Senegal: 10 feriti e altre polemiche sulla sicurezza dopo il 737 Max