EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Biden in Finlandia dopo il vertice Nato

Stretta di mano tra Stoltenberg e Zelensky a Vilnius
Stretta di mano tra Stoltenberg e Zelensky a Vilnius Diritti d'autore Sergei Grits/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Sergei Grits/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente statunitense prima di lasciare la Lituania ha parlato delle sfide che aspettano l'Occidente

PUBBLICITÀ

È arrivato in Finlandia Joe Biden, per la sua ultima tappa di una tre giorni europea che ha avuto il suo culmine nel summit Nato di Vilnius. A Helsinki è in programma un vertice tra gli Stati Uniti e i paesi del nord Europa, durante il quale si discuterà della collaborazione tra le parti in materia di sicurezza, ambiente e tecnologia.

Tornando a quanto successo in Lituania, il Presidente statunitense prima di lasciare il Paese ha parlato delle sfide che aspettano l'Occidente. "Non dovete mai dimenticare quanto tutto questo sia importante e mai, mai rinunciare a un domani migliore", ha detto Biden in conferenza stampa. "La difesa della libertà non è il lavoro di un giorno o di un anno, è la chiamata della nostra vita, di tutti i tempi. Siamo pronti per la lotta che ci attende. La nostra unità non vacillerà, ve lo prometto".

Vertice Nato agrodolce per Zelensky

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lasciato il vertice con un bilancio contrastante. Non è riuscito ad avere un calendario per l'adesione alla Nato, ma ha ottenuto un nuovo Consiglio Nato-Ucraina,che ridurrà il numero di fasi di adesione da due a una, e un pacchetto per avvicinare Kiev all'Alleanza. "Non ho cambiato il mio punto di vista", le parole del Capo di Stato ucraino. "La cosa più importante è che abbiamo un'intesa comune sulle condizioni in cui l'Ucraina entrerà nella Nato. Forse non sono stati comunicati tutti i dettagli, ma per me è molto importante che dipenda dalla sicurezza".

Alla fine del summit l'Ucraina ha incassato un ulteriore supporto logistico e militare: più carri armati e difese missilistiche Patriot, garantite dalla Germania; più missili a lunga gittata, promessi dalla Francia; équipe di addestramento per i piloti ucraini sui caccia F-16.

Nonostante il sostegno militare, il presidente ucraino Zelensky non ha nascosto la sua delusione per non aver ricevuto una risposta dall'Alleanza occidentale su quando il suo Paese entrerà a far parte della Nato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Vertice Nato di Vilnius, la delusione di Zelensky

Vertice Nato: Ucraina nell'Alleanza ma gli alleati non dicono quando

Lituania, festa per i vent'anni dall'adesione alla Nato, Nausėda: "Russia incombe ma non siamo soli"