EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

25 aprile: Roccella, sull'antifascismo non ci sono più divisioni

Ministra a Pescara, festa della libertà deve unire gli italiani
Ministra a Pescara, festa della libertà deve unire gli italiani
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PESCARA, 25 APR - "Sono qui per festeggiare la libertà per tutti gli italiani. E sull'antifascismo non ci sono più divisioni". Lo ha detto la per la famiglia, la natalità e le pari opportunità Eugenia Roccella, intervenuta a Pescara alla cerimonia in ricordo dei nove martiri partigiani fucilati l'11 febbraio 1944 nella scuola a loro intitolata. La minsitra ha poi spiegato che "la libertà va conquistata ogni giorno, e dobbiamo essere consapevoli di questa fortuna. Nel mondo si stanno combattendo altre resistenze e battaglie per la liberà, penso alle donne dell'Iran o alla guerra, e noi in questo caso siamo schiarati dalla parte giusta. La Festa della Liberazione deve unire gli italiani e ci deve servire come monito anche per le vicende che accadono altrove". Il sindaco di Pescara Carlo Masci a sua volta ha affermato che "se oggi abbiamo la libertà lo dobbiamo ai nove martiri e ai tanti partigiani che hanno combattuto il nazifascismo, e grazie all'Anpi che in questo luogo rappresenta il martirio di quegli uomini. La nostra è una patria di libertà, mentre in Europa vediamo fatti drammatici che ci riportano a quei giorni - ha concluso - la libertà è una conquista e non è per sempre, quindi va coltivata ogni giorno". Il presidente provinciale Anpi Nicola Palombaro ha poi voluto sottolineare davanti alle autorità come "questa Festa non escuda nessuno". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mar Rosso, gli Stati Uniti: "Nave greca attaccata dagli Houthi"

Trump, processo verso la fine: sentenza attesa entro la settimana

Gaza, carri armati nel centro di Rafah: Israele, Usa ed Europa divisi dopo attacchi a campi profughi