"Sono più felice che mai": Ecco Ezekiel, la cui vita è cambiata grazie alla "Ley Trans" spagnola

"Sono più felice che mai": Ecco Ezekiel, la cui vita è cambiata grazie alla "Ley Trans" spagnola
Diritti d'autore Paul White/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Paul White/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ecco Ezekiel, la cui vita è cambiata grazie alla nuova legge spagnola sui transgender

PUBBLICITÀ

La nostra inviata Valerie Gauriat si è recata in Spagna, a Madrid,  per parlare della cosiddetta "Ley Trans", che permette a chiunque di cambiare il proprio sesso modificando la propria identità civile, senza condizioni e a partire dai 16 anni.

Ezekiel è nato come femmina 23 anni fa. Ezekiel ha iniziato la terapia ormonale e si è sottoposto a mastectomia totale, dopo anni di malessere.

"Mi sono guardato allo specchio e mi sono detto: non ce la faccio più. Dovevo farlo sapere alla gente, dovevo essere riconosciuto per quello che ero e dovevo iniziare la mia transizione per sentirmi a mio agio con me stesso", ci racconta. Ezechiele cambierà presto il suo sesso agli occhi della pubblica amministrazione.

In vigore dal 2 marzo 2023, una nuova legge nazionale consente l'autodeterminazione del genere su semplice richiesta all'anagrafe a partire dai 16 anni e con il consenso dei genitori a partire dai 12 anni. Questo rende la legge molto controversa.

"Le persone devono prendere decisioni ponderate", spiega Vicenta Esteve Biot, del Consiglio generale di psicologia spagnolo. "Non solo le persone transgender, ma anche le loro famiglie. Ci sono genitori che prendono l'iniziativa per evitare che i loro figli soffrano".

La puntata integrale di Witness la trovate nella pagina dedicata al programma.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

The Cube: la fake news sulla vincitrice transgender della maratona di Londra

Spagna, la sinistra fa campagna elettorale sull'edilizia abitativa per conquistare i più giovani

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri