A Venezia macchinette caffè nei panifici, protestano i bar

Temono di perdere una parte della clientela
Temono di perdere una parte della clientela
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 05 APR - Il Comune di Venezia permetterà ai panifici di installare le macchinette per il caffè nei negozi, per i clienti che desiderino così fare una sorta di colazione. Ma è già polemica da parte degli esercenti dei bar, che temono di perdere una parte di clientela. L' iniziativa nasce dalla forte crisi del settore dei panificatori, che in città ha visto ridurre i negozi da un centinaio a circa a 25, peraltro in difficoltà anche nel trovare la manodopera. La novità dei caffe nei negozi del pane è stata annunciata - scrive la stampa locale - nel corso di una conferenza stampa cui sono intervenuti l'assessore comunale alle Attività produttive, Sebastiano Costalonga, e il presidente dei panificatori veneziani, Paolo Stefani. L'idea però non piace all'Aepe, l'associazione dei pubblici esercenti. Di fatto il progetto del Comune permetterebbe ai fornai di affiancare al pane, ai cornetti ed altri dolci, gli apparecchi automatici da cui caffè, cappuccino o tè, seppur nel bicchiere da asporto. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La pazza corsa alla spesa militare in Europa, l'Italia non partecipa

Kosovo, serbi boicottano il voto: fallisce il referendum contro i sindaci albanesi

Aiuti all'Ucraina, martedì il voto al Senato Usa. Mosca a Washington: "Sarà un altro Vietnam"