Ritrovata e restituita croce con sacra reliquia,fu rubata a Roma

Stava per essere esportata.Sequestrata da Carabinieri nucleo Tpc
Stava per essere esportata.Sequestrata da Carabinieri nucleo Tpc
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 13 MAR - I carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale della Liguria hanno ritrovato una Croce processionale (cosiddetta 'astile') in lamina di ottone sbalzato e argentato su anima di legno contenente la sacra reliquia della Croce di Gesù Cristo, rubata prima del 2005 dalla Basilica San Marco Evangelista al Campidoglio a Roma. L'indagine dei Carabinieri, coordinati in una prima fase dalla Procura di Genova e poi dalla Procura di Milano, è iniziata nel maggio 2022, quando l'Ufficio Esportazione oggetti e antichità d'arte della Soprintendenza Ligure ha interessato il reparto dell'Arma per la verifica del prezioso manufatto, presentato in esportazione. Dalla 'Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti' gestita dal Comando Tpc, la più grande del mondo con oltre 1.3 milioni di files relativi a beni da ricercare, è emerso che la croce era stata rubata. L'attività investigativa ha portato all'immediato sequestro del prezioso manufatto e ha permesso di accertare che la Croce, prima di essere presentata per l'esportazione, era stata venduta a un'asta. I carabinieri hanno identificato l'imprenditore milanese intestatario del mandato di vendita. La Croce è stata dissequestrata ed è stata restituita stamani al parroco, mons. Renzo Giuliano dal Comandante del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Genova, magg. Alessandro Caprio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: la Camera approva gli aiuti all'Ucraina per 61 miliardi di dollari

Gaza: Erdoğan incontra Ismail Haniyeh e il ministro degli Esteri egiziano a Istanbul

Migranti, i Paesi europei del Mediterraneo chiedono cooperazione e nuovi fondi