Cipro sceglie Christodoulides come nuovo presidente della Repubblica

Il nuovo presidente di Cipro Nikos Christodoulides
Il nuovo presidente di Cipro Nikos Christodoulides Diritti d'autore Petros Karadjias/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ha vinto di misura sul rivale Mavroyiannis sostenuto dal criticato partito comunista. Eredita la sfida di risolvere la situazione di divisione politica dell'isola

PUBBLICITÀ

L'ex ministro degli Esteri Nikos Christodoulides ha vinto con il 51,9% dei voti le elezioni presidenziali cipriote nel turno di ballottaggio contro il candidato della sinistra Andreas Mavroyiannis.

In passato caponegoziatore di un accordo di riunificazione politica dell'isola, poi fallito, Christodoulides è convinto di poter rilanciare i colloqui con i rappresentanti della minoranza turca. Il partito centrista Diko e il movimento socialista Edek, che lo hanno sostenuto, sono storicamente a favore della linea dura per la soluzione della divisione dell'isola, ma il tema non è stato toccato dai dibattiti durante la campagna elettorale.

Il successo di Christodoulides è dovuto soprattutto in virtù della sua capacità di rifuggire l'agone politico fortemente alimentato dai suoi avversari. Mavroyiannis era molto concentrato a presentarsi come un rottamatore, ma il suo sostegno è stato probabilmente intaccato dalla cattiva reputazione che grava sulle spalle del partito comunista Akel, ritenuto responsabile del crollo economico della piccola repubblica e poco affidabile nel garantire un allineamento con l'Occidente.

Averof Neofytou, Il candidato sostenuto dal partito del presidente uscente Nicos Anastasiades, è uscito dai giochi al primo turno probabilmente anche a causa delle accuse di corruzione che pesano sull'operato del capo dello Stato. Molti membri del Raggruppamento democratico (Disy), che sosteneva Neofytou, avevano rimproverato al loro ex collega di partito Christodoulides di essersi presentato contro il loro candidato e di aver disperso i voti inutilmente vista la vicinanza politica tra i due programmi elettorali.

Nel tentativo di ricucire i rapporti con Christodoulides e placare le divisioni all'interno del Disy, Neofytou si è offerto di collaborare "per il bene del Paese".

Il nuovo capo dello Stato proverà a guadagnarsi la mediazione dell'Unione europea per giungere a un accordo di pace e a una soluzione politica sostenibile per la divisione di Cipro. In campo economico, Christodoulides ha dichiarato che una priorità assoluta sarà quella di rispettare la tabella di marcia per il risanamento delle finanze pubbliche, ma senza mettere a rischio la rete di sicurezza sociale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro: militari turco-ciprioti assaltano le Forze di pace dell'Onu, ci sono feriti

Il ministro delle Finanze cipriota ad Euronews: "Iva eliminata per sei mesi sui prodotti di base"

Turchia, incidente in funivia: un morto e sette feriti, passeggeri bloccati per circa un giorno