EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Carri armati a Kiev: Germania e Stati Uniti nicchiano, il Regno Unito no

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In un momento cruciale della guerra in Ucraina, i ministri della Difesa dei Paesi aderenti alla Nato si incontrano in Germania per discutere la richiesta di Kiev di carri armati occidental

PUBBLICITÀ

In un momento cruciale della guerra in Ucraina, i ministri della Difesa dei Paesi aderenti alla Nato si incontrano in Germania per discutere la richiesta di Kiev di carri armati occidentali.

Berlino è sotto pressione per il via libera alla fornitura del suo modello Leopard 2: diversi Paesi sono pronti a inviare alcuni dei loro ma la Germania deve ancora approvare l'esportazione dell'armatura pesante.

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti fornisce i dettagli di un nuovo pacchetto militare, ma non sono inclusi i carri armati.

"Questo nuovo pacchetto - dice Lloyd Austin - aiuta anche a soddisfare l'urgente necessità dell'Ucraina di armature e veicoli da combattimento.

Quindi, stiamo fornendo altri 59 Bradley, 90 Stryker, 53 MRAP e 350 Humvee con armatura superiore".

Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
AP PhotoMichael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

L'Ucraina afferma che avrà bisogno di centinaia di carri armati occidentali per una futura controffensiva contro la Russia.

Partecipando all'incontro a Ramstein in videoconferenza da Kiev, il presidente ucraino chiede una decisione definitiva.

"È in vostro potere - dice Volodymyr Zelensky - a Ramstein rilasciare tutti i carri armati, non contrattare sui diversi numeri, ma aprire una fornitura principale che fermerà il male russo".

Qualunque cosa venga decisa, all'Ucraina è stato assicurato che riceverà almeno 14 carri armati Challenger dal Regno Unito, Paese per il quale l'offerta non è subordinata al fatto che altri alleati facciano donazioni simili.

Separatamente, la Polonia afferma che potrebbe non aspettare l'approvazione tedesca per inviare i suoi Leopard.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Vertice di Ramstein, 11esima riunione del gruppo di contatto per la difesa dell'Ucraina

Attesa nella decisione di mandare i carri d'attacco Leopard all'Ucraina

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania