Carri armati a Kiev: Germania e Stati Uniti nicchiano, il Regno Unito no

Access to the comments Commenti
Di Euronews
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

In un momento cruciale della guerra in Ucraina, i ministri della Difesa dei Paesi aderenti alla Nato si incontrano in Germania per discutere la richiesta di Kiev di carri armati occidentali.

Berlino è sotto pressione per il via libera alla fornitura del suo modello Leopard 2: diversi Paesi sono pronti a inviare alcuni dei loro ma la Germania deve ancora approvare l'esportazione dell'armatura pesante.

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti fornisce i dettagli di un nuovo pacchetto militare, ma non sono inclusi i carri armati.

"Questo nuovo pacchetto - dice Lloyd Austin - aiuta anche a soddisfare l'urgente necessità dell'Ucraina di armature e veicoli da combattimento.

Quindi, stiamo fornendo altri 59 Bradley, 90 Stryker, 53 MRAP e 350 Humvee con armatura superiore".

Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
AP PhotoMichael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

L'Ucraina afferma che avrà bisogno di centinaia di carri armati occidentali per una futura controffensiva contro la Russia.

Partecipando all'incontro a Ramstein in videoconferenza da Kiev, il presidente ucraino chiede una decisione definitiva.

"È in vostro potere - dice Volodymyr Zelensky - a Ramstein rilasciare tutti i carri armati, non contrattare sui diversi numeri, ma aprire una fornitura principale che fermerà il male russo".

Qualunque cosa venga decisa, all'Ucraina è stato assicurato che riceverà almeno 14 carri armati Challenger dal Regno Unito, Paese per il quale l'offerta non è subordinata al fatto che altri alleati facciano donazioni simili.

Separatamente, la Polonia afferma che potrebbe non aspettare l'approvazione tedesca per inviare i suoi Leopard.