EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Fugge dall'Iran e trova fortuna in Georgia, la storia di Solmaz

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from Euronews video
Diritti d'autore from Euronews video
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Era una cantante di serie animate per bambini in Iran e ha dovuto lasciare il Paese, poiché il regime ha deciso di sospendere il suo lavoro

PUBBLICITÀ

Solmaz Naraghi era una cantante di serie animate per bambini in Iran.

Ciononostante, ha dovuto lasciare il Paese e fuggire in Georgia, poiché il regime ha deciso di sospenderne il lavoro dopo aver realizzato e animato una serie musicale internazionale, poiché cantare è ufficialmente vietato alle donne in Iran.

"Mi sento responsabile nel continuare il mio lavoro - dice - quindi ho pensato che la Georgia fosse un Paese molto vicino all'Iran e sarebbe stata una buona scelta per me venire qui e continuare il mio lavoro con alcune società al di fuori dell'Iran".

La Georgia è stata una scelta facile per lei, grazie alla sua vicinanza all'Iran ed è anche uno dei pochi Paesi europei ad avere un regime senza visti con la Repubblica islamica.

Gli ultimi dati mostrano che la Georgia è all'ottavo posto tra i Paesi scelti per l'espatrio dai suoi conterranei.

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

Tuttavia, Solmaz afferma che iniziare una vita completamente nuova in un Paese diverso all'età di 44 anni è apparso più difficile di quanto immaginasse.

"Ho venduto il mio delizioso appartamento a Teheran - aggiunge - ed è stato molto difficile, ho pianto tanto, amavo il mio giardino.

Quando sono arrivata qui era in qualche modo simile al mio appartamento a Teheran ed è per questo che ho scelto questo posto, perché è associato alla mia vita precedente nel mio Paese e quando guardo questi alberi, ricordo gli alberi del mio Paese, penso sia molto difficile".

Tuttavia, la più grande difficoltà per lei è osservare da lontano le manifestazioni in Iran, proprio come molti altri iraniani che vivono in Georgia, intenti ad immedesimarsi nel loro popolo tramite manifestazioni di protesta, in modo da mandare il proprio messaggio al mondo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iran: giustiziato l'ex viceministro Alireza Akbari

Iran, funerali Raisi: migliaia di persone per sepoltura a Mashhad, a Teheran vertice con le milizie

Iran, alle cerimonie funebri di Raisi rappresentanti da tutto il mondo: Khamenei incontra Haniyeh