EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Vladimir & Alexander, amici senza benefit

Image
Image Diritti d'autore Pavel Bednyakov, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP
Diritti d'autore Pavel Bednyakov, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP
Di Oleksandra VakulinaAlberto de Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Minsk teme la Nato e non vuole entrare direttamente in guerra con Kiev

PUBBLICITÀ

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko sembra essere riuscito a limitare le pretese di Vladimir Putin di costringere la Bielorussia a una sempre maggiore collaborazione nell'aggressione all'Ucraina. È questa è la conclusione dell'Istituto per lo Studio della Guerra, dopo l'incontro a Minsk del 19 dicembre scorso.

Putin, riferendosi alla Bielorussia, ha affermato in particolare che "la Russia non è interessata ad assorbire nessuno".

Alcuni battaglioni russi hanno sede in Bielorussia e hanno utilizzato il suo territorio nell'invasione iniziale dell'Ucraina a febbraio. La Russia ha anche aerei d'attacco sul suolo bielorusso.

Il think tank aggiunge: Putin e Lukashenko si sono astenuti dal discutere pubblicamente dell'invasione russa dell'Ucraina. Entrambi i leader hanno notato che la Bielorussia deve ancora affrontare una minaccia occidentale. Lo ISW ha affermato che Lukashenko usa la retorica di difendere i confini della Bielorussia contro l'Occidente e la NATO nel tentativo di evitare di partecipare all'invasione russa dell'Ucraina.

Il think tank continua a ritenere che la partecipazione della Bielorussia alla guerra su vasta scala della Russia contro l'Ucraina rimanga improbabile.

Il presidente russo ha, dal canto suo, affermato che la situazione in quattro regioni dell'Ucraina orientale - Donetsk, Luhansk, Zaporizhzhia e Kherson - che Mosca ha affermato di aver annesso a settembre è "estremamente difficile".

Le forze ucraine hanno continuato a colpire obiettivi russi nelle aree arretrate di Zaporizhia Oblast mentre le forze russe continuano a rafforzare le difese nell'area. A Kherson, funzionari ucraini hanno riferito che le forze russe stanno ritirando alcuni elementi dalle aree lungo la sponda orientale del fiume Dnipro.

Ma i funzionari ucraini ribadiscono l'avvertimento che le forze russe potrebbero produrre un false flag, una falsa operazione tattica per attirare le forze ucraine in una trappola con false affermazioni di ritiro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Putin in Cina: Xi mi ha parlato della tregua olimpica in Ucraina sostenuta da Macron

Putin da Xi a Pechino, "mondo sia multipolare": intesa Russia e Cina su Ucraina e Taiwan contro Usa

Putin a Pechino con Xi Jinping: "Pronti a negoziare sull'Ucraina, partiamo dalla proposta cinese"