Morta sul Gra: verifiche su manovre effettuate da camionista

A conducente tir al momento contestato il reato di fuga
A conducente tir al momento contestato il reato di fuga
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 09 DIC - I magistrati che indagano sulla morte di Alessia Sbal, la donna di 43anni travolta e uccisa il 4 dicembre scorso da un tir mentre si trovava sul Grande Raccordo Anulare, stanno raccogliendo tutti gli elementi per ricostruire quanto avvenuto a poca distanza dallo svincolo per Casalotti. Al momento l'unico indagato è Flavio Focassati, 47enne, che era a bordo del tir a cui viene contestato il reato di fuga dopo incidente, definito dall'articolo art. 189, comma 6 del Codice della Strada. La posizione dell'uomo, attualmente ai domiciliari, è al vaglio anche per l'ipotesi di omicidio stradale ma chi indaga vuole accertare se l'uomo abbia compiuto manovre pericolose con il camion. Elemento certo è che Focassati è ripartito dalla corsia di emergenza dove si trovava insieme alla donna dopo che il suo camion aveva urtato l'auto. Tra i due ci sarebbe stato un breve litigio, poi il camionista è risalito a bordo del mezzo ed è partito superando a Panda della donna che poi è stata travolta. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale