EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Moria di foche nel mar Caspio. Nessuna intossicazione

Moria di foche nel mar Caspio
Moria di foche nel mar Caspio Diritti d'autore AP/RU-RTR Russian Television
Diritti d'autore AP/RU-RTR Russian Television
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le autorità confermano la morte per "causa naturale" dopo numerosi test

PUBBLICITÀ

Sono circa 1.700 le foche morte trovate sulla costa del Mar Caspio nella regione russa del Daghestan. Le autorità della regione hanno comunicato che le carcasse non mostrano segni di morte violenta nel distretto Kirovsky di Makhachkala. Le condizioni degli organi interni delle foche esaminate non confermano l'ipotesi di una loro intossicazione con metalli pesanti o pesticidi" causata dal vicino deposito di petrolio, ha fatto sapere il Ministero regionale delle risorse naturali. 

Le autorità hanno spiegato che la tragedia non influenzerà la popolazione di foche del mar Caspio presente nella regione, che conta quasi 300 mila individui. La morte naturale dei mammiferi è stata accertata a seguito delle autopsie, di un'analisi batterica dettagliata e studi virologici, tra cui lo studio dei tessuti per la presenza del virus Covid-19.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In Russia la riunione dei ministri degli Esteri Brics, Lavrov: in aumento ruolo globale del gruppo

Russia, in manette un francese accusato di non essersi dichiarato "agente straniero"

Guerra in Ucraina: Putin avverte la Germania su armi fornite a Kiev, "passo pericoloso" per la Nato