EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Spagna: lettere esplosive per premier, ministri e ambasciate di Ucraina e USA

Sicurezza rinforzata in Spagna dopo la ricezione di 6 pacchi esplosivi indirizzati a esponenti del governo e ad ambasciate di USA e Ucraina
Sicurezza rinforzata in Spagna dopo la ricezione di 6 pacchi esplosivi indirizzati a esponenti del governo e ad ambasciate di USA e Ucraina Diritti d'autore Paul White/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Paul White/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lettere esplosive per premier Sanchez, ambasciate di USA e Ucraina e membri del governo. La Ministra della difesa spagnola: "Il nostro impegno per Kiev non cambierà". Il suo omologo ucraino: "C'è la mano di Mosca". La Russia smentisce e condanna: "Atti inaccettabili"

PUBBLICITÀ

Sicurezza rinforzata intorno a sedi diplomatiche ed edifici pubblici, in Spagna, dopo la ricezione di sei pacchi esplosivi indirizzati a esponenti del governo e ad ambasciate di Stati Uniti e Ucraina. Secondo le autorità i pacchi, tutti confezionati in maniera artigianale, non sarebbero stati concepiti per provocare gravi esplosioni. 

Ferito un dipendente dell'ambasciata Ucraina: "Parchi partiti dalla Spagna"

Unico a causare danni è stato quello ricevuto dall'ambasciata Ucraina, un cui dipendente è rimasto leggermente ferito alla mano. I primi elementi lasciano supporre agli inquirenti che i pacchi, tutti avvolti nella stessa carta marrone, e con indirizzi in apparenza scritti dalla stessa mano, siano partiti dalla Spagna

Tra i destinatari anche una fabbrica d'armi e il centro satellitare dell'Unione Europea

Tra i destinatari anche la base area alle porte di Madrid, che ospita il Centro satellitare dell'Unione Europea e una fabbrica d'armi a Saragozza. Cruciale per raccogliere ulteriori elementi, ha fatto sapere il Segretario di stato alla sicurezza, il pacco indirizzato alla Ministra della difesa, Margarita Robles, che è stato fatto esplodere dagli artificieri. Da Odessa, dove si trovava ieri in visita, la ministra ha dichiarato che la ricezione di questi pacchi non cambierà l'impegno del governo spagnolo nei confronti dell'Ucraina. Il suo omologo ucraino Oleksii Reznikov ha puntato il dito contro Mosca, parlado di "altro esempio" di come la Russia utilizzi "mezzi terroristici" per raggiungere i suoi obiettivi e influenzare la situazione in Ucraina.

OSCAR DEL POZO/AFP or licensors
Sicurezza rinforzata intorno a sedi diplomatiche ed edifici pubblici, in Spagna, dopo la ricezione delle lettere esplosive indirizzate a esponenti del governo e ambasciateOSCAR DEL POZO/AFP or licensors

"Caro premier ti scrivo, così ti spavento un po'": primo ad esser rinvenuto un pacco per Sanchez

Da parte sua, l'ambasciata russa in Spagna ha preso le distanze e condannato l'accaduto, scrivendo su Twitter che "qualsiasi minaccia o atto terroristico, a maggior ragione se diretto contro una missione diplomatica, è totalmente inaccettabile". Condanna anche dalla Commissione europea, che - pur rifiutandosi di "speculare" sul movente di tali spedizioni - ha parlato di "incidenti molto seri e gravi". Il primo rinvenimento risale al 24 novembre: un pacco per premier Pedro Sanchez, che i controlli al palazzo della Moncloa hanno rivelato contesse del materiale infiammabile.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Messaggi intimidatori alle delegazioni diplomatiche ucraine

Migranti: cinque morti in un naufragio al largo delle Isole Canarie, 68 in salvo

Spagna, i festeggiamenti per i dieci anni di regno di Felipe IV