Guerra russo-ucraina: le ultime proposte della Commissione europea sul conflitto

Access to the comments Commenti
Di euronews
Ursula Von der Leyen
Ursula Von der Leyen   -   Diritti d'autore  Christian Hartmann / AP Photo

In vista del nuovo pacchetto di sanzione contro la Russia, la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen e l'Alto rappresentante degli Affari esteri  dell'Unione, Josep Borrell,  hanno parlato gli eurodeputati sottolineando la necessità di mantenere unito il fronte europeo, salvaguardando il mercato unico e la sicurezza nel Vecchio continente.

Di fronte all'escalation della guerra russo ucraina, a Strasburgo la presidente Von der Leyen ha ricordato:

 "Nella  nostra azione, due assi restano fondamentali: l'unità e la solidarietà. Dobbiamo tutelare i fondamentali della nostra economia e in modo particolare il nostro mercato unico. Quest'ultimo è la nostra forza , è da qui che arriva la ricchezza dell'Unione. Se non arriviamo a una soluzione europea comune, rischiamo la frammentazione; se ciascuno stato membro fa di testa sua avremo una frattura che non auspichiamo". 

Forse alludeva alle ultime mosse di Francia e Germania Ursula von der Leyen? Forse no? Il messaggio spera sia comunque arrivato.

E Borrell ha sottolineato: "Sono qui per chiedere agli europei di capire profondamente cosa sta accadendo: il nostro appoggio all'Ucraina non è solo una questione di generosità, il nostro appoggio non può venir meno perché la sicurezza dell'Ucraina è intrinsecamente legata alla nostra. Quello che si decide là è anche il nostro futuro". 

Ha usato anche la parola pace, Josep Borrell, una pace da raggiungere senza derogare a alcun principio, come l'integrità territoriale dell'Ucraina, ha aggiunto Borell. Che non ha fatto cenno a un tavolo negoziale a cui le parti in causa  dovranno alla fine sedersi.