This content is not available in your region

Kazakistan, il viaggio del Papa per il Congresso dei leader religiosi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Papa Francesco arriva a Nur-Sultan
Papa Francesco arriva a Nur-Sultan   -   Diritti d'autore  HANDOUT/AFP

La piazza dell'Expo di Nur-Sultan è stata teatro della Messa officiata da Papa Francesco durante la sua visita in Kazakistan.

Questo Paese a maggioranza musulmana ospita una piccola comunità cattolica a cui il Papa ha voluto rivolgersi. 

In piazza c'erano 7.000 persone, in rappresentanza dei 125.000 cattolici del Paese. 

"Questo è un evento straordinario per ogni cattolico. La visita di Papa Francesco alimenta la forza della nostra fede" dice Anna Pineker, residente a Nur-Sultan, accorsa in piazza ad ascoltare il Pontefice.

Il Papa ha avuto parole di vicinanza per la sua "amata Ucraina" e ha sollecitato ulteriori sforzi per raggiungere la pace: "Cosa deve ancora accadere, quanti morti dobbiamo aspettarci?", ha rimarcato Francesco.

In precedenza, durante il suo discorso al Congresso dei leader delle religioni mondiali e tradizionali, ha ribadito il valore del dialogo"Impegniamoci ancora di più e insistiamo sulla necessità di risolvere i conflitti non con i mezzi inconcludenti del potere, con le armi e le minacce, ma con l'unico mezzo benedetto dal cielo e degno dell'uomo: l'incontro, il dialogo e il negoziato paziente".

La visita del Papa si conclude giovedì. Francesco non ha potuto incontrare il Patriarca ortodosso russo Kirill.

I rapporti con lui sono tesi a causa del suo sostegno all'invasione dell'Ucraina.

Francesco ha espresso il desiderio di visitare la Cina.