This content is not available in your region

La morte di Mikhail Gorbaciov, il cordoglio commosso dei grandi del mondo

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  BY Boris Yurchenko/AP1987

La morte di Mikhail Gorbaciov, avvenuta all'età di 91 anni presso il Central Clinical Hospital di Mosca, dov'era ricoverato dallo scorso luglio, ha destato reazioni commosse in ogni parte del mondo.

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, definisce lo statista un "leader fidato e rispettato che ha aperto la strada ad un'Europa libera", mentre per il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, Gorbaciov "ha cambiato il corso della storia, il mondo ha perso un instancabile sostenitore della pace".

Mark Avery/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoMark Avery/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ne elogia invece il "coraggio e l'integrità" , mettendone in contrasto la figura con quella dell'attuale presidente russo, Vladimir Putin, sullo sfondo della guerra in Ucraina.

Emmanuel Macron saluta l'ultimo leader sovietico definendolo un "uomo di pace, che ha aperto una strada di libertà per i russi: il suo impegno per la pace in Europa ha cambiato la nostra storia comune".

Bob Galbraith/AP1992
AP PhotoBob Galbraith/AP1992

Per il tesoriere australiano, Jim Chalmers, "quando il mondo vedeva conflitti e stallo, lui vedeva pace e possibilità: era l'emblema del coraggio e della visione e ricordava che ci vuole più coraggio per porre fine a una guerra che per iniziarne una".

Protagonista negli eventi che portarono alla disgregazione dell'URSS e alla riunificazione della Germania, Gorbaciov fu insignito del premio Nobel per la pace nel 1990.

Verrà seppellito accanto alla moglie Raissa, nel cimitero di Novodevichy a Mosca.