EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Siccità: Anbi, Roma e Viterbo Capitali italiane della sete

Lago di Bracciano 'perde' 36 centimetri, fiumi ai minimi
Lago di Bracciano 'perde' 36 centimetri, fiumi ai minimi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Eccezionale deficit di piogge sul Lazio con le province di Roma e Viterbo "capitali italiane della sete". E' l'allarme lanciato dall'Osservatorio ANBI sulle Risorse Idriche, in base ai dati del report settimanale che riporta come il lago di Bracciano sia sceso di 36 centimetri rispetto allo scorso anno, quello di Nemi di 96, mentre il lago di Turano cala di un centimetro al giorno. Nettamente inferiori alla media restano le portate del fiume Aniene, mentre quelle di Liri e Sacco sono ai minimi dal 2017; sono tornati sostanzialmente in linea con gli anni scorsi, invece, i livelli del Tevere. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Euro 2024, l'Italia non passa con la Spagna: 1-0 per le Furie Rosse

A Shepetivka, in Ucraina, il doposcuola tra armi e addestramento militare

Kenya, proteste e sconti nelle strade di Nairobi