This content is not available in your region

Mosca mira alla conquista di Donetsk. "Procedere secondo i piani"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Guerra in Ucraina per le strade della regione di Luhansk
Guerra in Ucraina per le strade della regione di Luhansk   -   Diritti d'autore  AFP

Dopo aver catturato la vicina regione ucraina di Luhansk, le truppe russe sono pronte ad assaltare quella di Donetsk per assicurarsi il controllo dell'intero Donbass.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha incontrato il presidente russo Vladimir Putin, a cui è stato garantito il pieno controllo della territorio del Luhansk, il cuore industriale del Donbass. Shoigu ha detto al presidente Putin che l'operazione è stata portata a termine dopo la presa della città di Lysychansk. Nei piani del Cremlino ora ci sarebbe la conquista totale dell'Oblast di Donetsk, l'altra provincia del Donbass, dove i russi controllano il 45% del territorio.

Secondo lo stesso Putin le unità militari di stanza nella regione dovrebbero procedere "secondo i piani precedentemente appovati". "Spero che tutto vada nella stessa direzione tracciata dalle nostre operazioni nel Luhansk, ha detto il presidente russo.

La decisione di ritirare le truppe ucraine dalla città di Lysychansk è stata presa per evitare una "seconda Mariupol". Meglio affrontare i bombardamenti e i colpi di artiglieria che combattere una battaglia per la città su più fronti, ha detto il governatore del Luhansk Serhiy Haidai, che si è detto convinto della rapida ripresa della città da parte delle truppe di Kiev. 

In un video il governatore ha però aggiunto che la conquista della regione di Donetsk sarà più difficile del previsto a causa delle fortificazioni e delle linee difesa installate, ha aggiunto Haidai. E mentre l'intelligence britannica preannuncia altre settimane di "guerra dura e logorante" si contano altri 9 civili morti dopo bombardamenti lanciati in maniera diffusa nelle aree ancora sotto controllo dell'esercito ucraino.