This content is not available in your region

Alpini: sindaco Trieste, banali episodi non li macchiano

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Dipiazza torna su polemiche e accoglie Staffetta per 150o Corpo
Dipiazza torna su polemiche e accoglie Staffetta per 150o Corpo

(ANSA) – TRIESTE, 03 LUG – “Banali, sporadici, esuberanti
episodi, magari strumentalizzati ed agitati ad arte, non possono
macchiare gli Alpini e chi ha dato la vita per la Patria. Non
possono macchiare chi è sempre pronto a operare per la
solidarietà e per il bene comune a servizio dell’Italia e
dell’Europa nel mondo”. Lo ha detto il sindaco di Trieste,
Roberto Dipiazza, accogliendo nel tardo pomeriggio di ieri la
Staffetta alpina giunta in piazza Unità d’Italia in occasione
del 150/o anniversario del Corpo, a conclusione di un viaggio di
1.500 chilometri diviso in 23 tappe, da Ventimiglia a Trieste. Dipiazza era stato al centro di polemiche, nelle scorse
settimane, dopo il suo intervento a difesa degli alpini in
occasione dell’ultima adunata, in Emilia Romagna, dove erano
stati riportati dai social numerosi episodi di molestie a donne. Ricordando i valori degli alpini, “patria, famiglia,
solidarietà”, che “non possono e non devono mai passare in
secondo piano”,
Dipiazza ha sottolineato l’aiuto dato dagli alpini nei luoghi
del terremoto in Friuli. “‘Trieste saluta gli Alpini, amici generosi di sempre’ – ha
detto ancora Dipiazza riprendendo un suo slogan coniato per
l’adunata del 2004 a Trieste – ricordando che in città si sono
svolte dal 1930 complessivamente sei “storiche e indimenticabili
adunate” nazionali. “Viva gli Alpini, viva Trieste, viva
l’Italia”, ha concluso. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.