Piazza San Carlo: inizia processo appello, Appendino in aula

Per i fatti del 2017, quando si scatenò il panico
Per i fatti del 2017, quando si scatenò il panico
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 23 GIU - È iniziato questa mattina a Torino il processo di Appello per i tragici fatti di piazza San Carlo, a Torino. Tra gli imputati l'ex sindaca, Chiara Appendino, condannata a 18 mesi nel processo di primo grado con rito abbreviato per omicidio colposo e lesioni. La stessa condanna che avevano ricevuto il suo ex capo di gabinetto Paolo Giordana, l'allora questore Angelo Sanna, l'ex presidente di Turismo Torino (l'agenzia che prese in carico la creazione dell'evento) Maurizio Montagnese, ed Enrico Bertoletti, professionista che si occupò di parte della progettazione. Appendino, difesa dall'avvocato Luigi Chiappero e dall'avvocato Enrico Cairo, è presente in aula. Bertoletti invece ha rinunciato all'appello. Il processo si riferisce ai fatti del 3 giugno 2017, quando si scatenò il panico tra la folla che stava assistendo alla finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, causando il ferimento di oltre 1,600 persone e la morte di due donne: Erika Pioletti, deceduta in ospedale dopo una decina di giorni, e Marisa Amato, rimasta tetraplegica e deceduta nel 2019. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito, legge sui migranti: i richiedenti asilo saranno deportati in Ruanda

Le notizie del giorno | 23 aprile - Pomeridiane

Italia, Senato vota su gruppi pro vita nei consultori: polemiche su aborto in decreto Pnrr