Siccità: se non piove, risaie a rischio da luglio

Allarme da Consorzi, Confagricoltura e Coldiretti
Allarme da Consorzi, Confagricoltura e Coldiretti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 18 GIU - Senza pioggia e adeguate misure le risaie del vercellese saranno a rischio "dalla prima settimana di luglio". "Tutto ruota attorno a tre fattori: le precipitazioni, il rilascio di acqua dai bacini montani e una deroga al deflusso minimo vitale dei fiumi. Purtroppo per il riso non abbiamo un piano B", sostiene Benedetto Coppo, presidente di Confagricoltura Vercelli e Biella. In un periodo dell'anno dove le risaie dovrebbero essere allagate nei giorni scorsi è stato più volte ribadito che la situazione di sofferenza idrica è altissima. Lo sottolinea la Coldiretti Novara e Vco (Verbano-Cusio-Ossola), dopo che lo ha segnalato l'Est Sesia, il Consorzio di irrigazione e bonifica più grande d'Italia: 200 dipendenti, una sede principale a distaccamenti in Lomellina e nell'Oltrepò Pavese per una superficie di 334.505 ettari di cui il 44,6 % in Piemonte e il 55,4% in Lombardia. "Nella parte bassa del Vercellese se non riusciremo a sommergere nell'arco della prossima settimana, potrebbero essere compromesse diverse decine di ettari di risaie". Questo il commento sulla siccità di Stefano Bondesan, presidente di Ovest Sesia (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europee, i conservatori francesi fanno campagna elettorale sull'immigrazione al confine italiano

Al via Vinitaly: oltre 4mila cantine presenti, Lollobrigida contestato

Israele, si riunisce il gabinetto di guerra per decidere la risposta all'attacco iraniano