Fabrizio Corona ottiene affidamento terapeutico in comunità

Era in detenzione domiciliare. 'Si cura da dipendenza guadagni'
Era in detenzione domiciliare. 'Si cura da dipendenza guadagni'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 31 MAG - Fabrizio Corona, che era in detenzione domiciliare per scontare la pena residua per le sue condanne, ha ottenuto la misura alternativa dell'affidamento terapeutico in una "struttura comunitaria" a Limbiate, in provincia di Monza e Brianza. Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano accogliendo l'istanza dei legali dell'ex 're dei paparazzi', gli avvocati Ivano Chiesa e Antonella Calcaterra. I giudici, infatti, hanno evidenziato i "miglioramenti" dell'ex agente fotografico e mettono in luce nel provvedimento che "il percorso terapeutico", che tra l'altro è già in corso, "appare idoneo ai bisogni di cura" per promuovere la sua "riabilitazione" e il "superamento di importanti fragilità personali", anche perché soffre di una "patologia psichiatrica". L'ex 'fotografo dei vip' ha portato avanti, scrivono i giudici, "un lavoro introspettivo" anche sulla sua "dipendenza patologica dai guadagni". Corona dovrà recarsi per 4 ore il venerdì nella comunità a Limbiate. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale