This content is not available in your region

Sofia Sapega condannata a sei anni di carcere

Access to the comments Commenti
Di Samuele Damilano
euronews_icons_loading
Sofia Sapega
Sofia Sapega   -   Diritti d'autore  Leonid Shcheglov/BelTA

Sei anni di carcere per Sofia Sapega, 24 anni, russa. La condanna è stata decisa da un tribunale bielorusso e, dichiara la corte suprema del Paese, l'accusa è quella di incitamento all'odio sociale e appropriazione indebita di dati.

L'avvocato di Sapega, Anton Gashinsky, ha già fatto sapere che si appellerà direttamente a Vladimir Putin per una sua scarcerazione.

La donna, che gestiva anche un app di messagistica dell'opposizione, è la compagna di un attivista, Raman Pratasevich , 27 anni, ex redattore di Nexta,sito di informazione che nel corso delle proteste scaturite in seguito alla rielezione del presidente Alexandr Lukashenko, in carica dal 1994, ha divulgato dati relativi ai membri dell'esercito bielorusso impiegato nella soppressione delle manifestazioni.

Il risultato delle elezioni venne contestato dalla stragrande maggioranza dei cittadini, che scesero in piazza a centinaia di migliaia nell'estate 2020 per rivendicare il rispetto del loro voto.

La coppia era anche apparsa in un video in cui si confessava colpevole, ma i loro simpatizzannti affermano fosse una dichiarazione ottenuta sotto coercizione.

Entrambi furono arrestati nel maggio 2021 in maniera rocambolesca a bordo di un volo Ryanair diretto da Atene a Vilnius, in Lituania, e intercettato da un aereo militare di Minsk. 

La giustificazione addotta da Lukashenko è quella di aver ricevuto un allarme bomba, ma un'inchiesta indipendente di un'agenzia Onu ha chiaramente smentito questa ricostruzione

In seguito a questa violazione, la Bielorussia venne sanzionata dall'Unione europea e ricevette unanime critica dai Paesi membri Ue.