Messico: la marcia delle donne contro i femminicidi

Debanhi Escobar, 18anni, uccisa in Messico
Debanhi Escobar, 18anni, uccisa in Messico Diritti d'autore Eduardo Verdugo/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Protesta a Monterrey per chiedere giustizia dopo il ritrovamento del corpo di una 18enne scomparsa il 9 aprile

PUBBLICITÀ

Le donne messicane sono scese di nuovo in piazza contro il femminicidio. Una marcia di protesta si è tenuta a Monterrey, nel nord del Messico, per chiedere giustizia per la morte della diciottenne Debanhi Escobar, scomparsa il 9 aprile, dopo il ritrovamento del suo corpo nella cisterna di un hotel.

Centinaia di donne hanno sfilato portando striscioni con lo slogan "Basta bugie! Giustizia!".

Il caso ha suscitato indignazione in Messico, dove la violenza contro le donne è aumentata negli ultimi anni, con una media di 10 donne uccise ogni giorno, secondo i dati ufficiali.

Il Messico ha registrato oltre mille femminicidi lo scorso anno, in aumento rispetto ai 978 del 2020, secondo i dati del governo: crimini che spesso nel paese rimangono impuniti.

Amnesty International si attende che le autorità messicane garantiscano che la morte di Escobar non resti impunita.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A Parigi manifestazione contro il razzismo. In centinaia in piazza contro l'odio e la violenza

Tunisi, marcia silenziosa contro la violenza sulle donne

Messico, inaugurata la linea ferroviaria interoceanica