This content is not available in your region

Sri Lanka, la polizia spara per disperdere i manifestanti: almeno 1 morto

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Proteste in Sri Lanka
Proteste in Sri Lanka   -   Diritti d'autore  أ ب

La polizia dello Sri Lanka ha aperto il fuoco martedì su un gruppo di persone che protestavano contro il caro vita a Rambukkana, 90 chilometri a nord-est di Colombo, la capitale.
Il bilancio è di una vittima e 10 feriti. 

I prezzi del carburante sono aumentati più volte negli ultimi mesi, provocando forti incrementi dei costi di trasporto e dei prezzi di altri beni di prima necessità. 

Il portavoce della polizia, Nihal Talduwa, ha detto che i manifestanti bloccavano binari ferroviari e strade, ignorando gli avvertimenti delle forze dell'ordine a disperdersi.

Lo Sri Lanka è sull'orlo della bancarotta, con quasi 7 miliardi di dollari del suo totale di 25 miliardi di debito estero da ripagare quest'anno. Una grave carenza di valuta estera significa che il Paese non ha soldi per comprare beni importati.

La gente ha sopportato mesi di carenza di beni essenziali come cibo, gas da cucina, carburante e medicine, facendo la fila per ore per comprare le limitatissime scorte disponibili.

Dopo gli scontri con la polizia, migliaia di manifestanti hanno continuato a manifestare contro il Presidente, incolpandolo della crisi economica.