This content is not available in your region

Judo: si tinge ancora di azzurro il Grand Slam di Antalya

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Un momento della finale persa da Manuel Lombardo, contro il georgiano Giorgi Terashvili
Un momento della finale persa da Manuel Lombardo, contro il georgiano Giorgi Terashvili   -   Diritti d'autore  International Judo Federation

Manuel Lombardo scivola in finale ma centra l'argento

Un'altra grande giornata per i colori azzurri, al Grand Slam di Judo di Antalya, in Turchia. Dopo il bronzo, in apertura, di Odette Giuffrida, l'Italia sale ancora un gradino del podio, strappando l'argento con Manuel Lombardo. Al secondo giorno della competizione, il piemontese classe 1998 cancella le amarezze del mancato podio di Tokyo, mancando di un soffio l'oro nella categoria -73 chilogrammi. A privarlo del gradino più alto del podio, soltanto la sconfitta con il diciannovenne outsider georgiano Giorgi Terashvili. 

Sorpresa fra gli uomini -81kg. Cadono i big, si impongono gli insospettabili

Sempre fra gli uomini, verdetto a sorpresa, nella categoria -81 kg. In un tabellone ricco di titolatissimi campioni, i favoriti della vigilia finiscono per fare spazio agli insospettabili. A imporsi, alla fine, il brasiliano Guilherme Schimidt, che in finale ha avuto la meglio sul sul turco Vedat Albayrak. Subito in vantaggio per waza-ari, per la gioia del pubblico sugli spalti, il padrone di casa ha però poi abbassato la guardia e lasciato che l'avversario ribaltasse la situazione con un imperdonabile ippon. Appena dietro, sul terzo gradino del podio, il belga Abdul Malik Umayev e l'uzbeko Sharofiddin Boltaboev.

International Judo Federation
Il brasiliano Guilherme Schimidt che si è imposto nella categoria -81 kgInternational Judo Federation

Lucy Renshall fa il bis: la britannica torna a imporsi ad Antalya

Antalya si conferma poi terra di conquista per la britannica Lucy Renshall. Qui già vincitrice lo scorso anno, la judoka classe 1995 ha bissato il successo, conquistando l'oro nella categoria -63 kg. Eliminata in semifinale la canadese Catherine Beauchemin-Pinard, la trionfatrice di Baku e Abu Dhabi ha avuto la meglio anche sull'ungherese Szofi Ozbas. Sul terzo gradino del podio la portoghese Barbara Timo e l'austriaca Magdalena Krssakova.

International Judo Federation
La britannica Lucy Renshall che si è imposta nella categoria -63kgInternational Judo Federation

Gahié c'è. La campionessa del mondo francese torna al successo

Torna infine al successo, nella categoria donne -70 kg , la campionessa del mondo francese Marie-Eve Gahié. Impostasi in semifinale sulla connazionale Margaux Pinot, che l'aveva messa in ombra nella selezione per i giochi di Tokyo, la parigina due volte campione d'Europa a squadre è riuscita in una folgorante rimonta sull'austriaca Bernadette Graf. Subito sorpresa dagli attacchi dell'avversaria, la judoka francese ha però poi trovato l'immediata reazione, che le ha permesso di riprendere in mano l'incontro. Terza, insieme alla stessa Pinot, la brasiliana Maria Portela.