Protesta fuori all'ambasciata russa di Kiev: "Benvenuti all'inferno"

Protesta fuori all'ambasciata russa di Kiev
Protesta fuori all'ambasciata russa di Kiev Diritti d'autore Efrem Lukatsky/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I manifestanti sventolano la bandiera europea in chiave anti-russa; preoccupati per la decisione di Putin di riconoscere le repubbliche indipendentiste filorusse dell'est ucraino

PUBBLICITÀ

Sentimenti contrastanti divido il popolo ucraino all'indomani della decisione di Putin di riconoscere le repubbliche indipendentiste filorusse dell'est ucraino di Donetsk e Lughansk. 

A Kiev l'ansia è palpabile

A Kyev l'ansia è palpabile e se c'è chi gioisce per la mossa del presidente russo c'è anche chi protesta. Davanti all'ambasciata russa nella capitale ucraina un manipolo di manifestanti con bandiere europee dice "Benvenuti all'inferno". "Abbiamo molta paura, non sappiamo cosa fare perché ho dei bambini piccoli. Sono davvero preoccupata", dice una donna. "Siamo sotto shock, non sappiamo cosa fare o come reagire. Perché è solo una follia", le fa eco un'altra mentre un ragazzo teme per il futuro: "Il pericolo c'è. Non sappiamo Putin cos'abbia nella testa". 

L'ansia nella capitale ucraina è la cifra del momento mentre Kiev manda mezzi militari verso Mariupol e la moneta ucraina crolla.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia-Russia: autostrade commerciali, percorsi diplomatici accidentati

Ucraina, Johnson: "Sanzioni a cinque banche russe e tre oligarchi"

Il Consiglio europeo estende la protezione temporanea per i rifugiati ucraini