Napoli: sequestrate 11 edicole votive riconducibili alla camorra

Carabinieri e Polizia Locale in azione in due quartieri a Napoli
Carabinieri e Polizia Locale in azione in due quartieri a Napoli
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 21 FEB - Undici edicole votive ritenute riconducibili a persone legate al cartello camorristico conosciuto come l'"Alleanza di Secondigliano" sono state sequestrate dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli, del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e dalla Polizia Municipale di Napoli nei quartieri del Vasto-Arenaccia e di San Carlo Arena. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Alessandra Converso e dal procuratore di Napoli Giovanni Melillo, sono partite dopo il sequestro di tre statue sacre del '600 (precedentemente collocate nella dismessa Chiesa "Santissima Maria del Rosario" di via San Giovanni e Paolo di questo capoluogo) ritenute nella disponibilità delle famiglie mafiose Mallardo-Bosti-Contini. Le edicole, allestite per la celebrazione di figure criminali e realizzate anche occupando abusivamente il suolo pubblico, sono state affidate al Comune di Napoli, anche al fine di consentire l'adozione dei conseguenti provvedimenti amministrativi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Operazione Shields: il comandante chiede più mezzi nel Mar Rosso

Maltempo: neve e disagi in molti Paesi europei, rischio grandine in Centro Italia

Consiglio Ue, sul sostegno all'Ucraina "è importante mantenere le nostre promesse"