This content is not available in your region

Judo, Tel Aviv Grand Slam: ultimi cinque ori, bronzo per Alice Bellandi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video

Grand Slam di judo a Tel Aviv, il torneo presieduto dalla Federazione internazionale vede una terza ed ultima giornata in terra israeliana assai combattuta ed equilibrata, con la Georgia che si accaparra due ori, bronzo per Alice Bellandi.

Il presidente dell'IJF, Marius Vizer, dà il via alla chiusura della competizione omaggiando Amit Tal, proprietario di Boney Ra'anana, con la statuetta di Jigoro Kano.

Tra gli uomini -90 kg, su tutti l'azero MEHDIYEV, che sconfigge nell’atto conclusivo il serbo MAJDOV con tecnica ura-nage.

Bronzo per il cubano SILVA MORALES ed il turco ZGANK.

A consegnare le medaglie è Marius Vizer, presidente della Federazione internazionale di Judo.

Categoria uomini -100 kg: a sbaragliare la concorrenza ci pensa il georgiano SULAMANIDZE, giustiziere in finale dell'olandese KORREL.

Per il vincitore si tratta del primo oro in un Grand Slam.

Terza piazza per l’israeliano PALTCHIK ed l'azero KOTSOIEV.

Consegna le medaglie la parlamentare israeliana Miri Regev.

Categoria donne -78 kg: sugli scudi la polacca PACUT, oro dopo il successo nella finalissima ai danni della tedesca BOEHM.

Terzo gradino del podio per la lusitana SAMPAIO e l'italiana Alice BELLANDI, quinta l'altra azzurra Giorgia STANGHERLIN.

A consegnare le medaglie è Michael Michaely, presidente del gruppo di investimenti CEDCO Ungheria.

Tra le donne +78 kg, su tutte la transalpina DICKO, la quale sconfigge la brasiliana SOUZA, argento.

Terzo gradino del podio per l'israeliana HERSHKO e l'altra francese TOLOFUA.

Consegna le medaglie il proprietario di Boney Ra'anana, Amit Tal.

“Penso che Parigi e Israele siano i due posti migliori per competere nel Judo tour - dice la vincitrice - perché ci sono molte persone, la gente urla,  è un'atmosfera molto buona e sono sempre molto felice di gareggiare in Israele”.

Uomini +100 kg: qui vince il georgiano TUSHISHVILI, che sconfigge il brasiliano SILVA.

Terza piazza per l'austriaco HEGYI ed il tagiko RAKHIMOV.

A consegnare le medaglie è il cantante Moris Janashvili.

“Siamo professionisti, il judo fa parte della nostra vita - afferma il vincitore - viviamo con il judo: ovviamente la cosa che mi piace di più e che mi è mancata è gareggiare soprattutto con questo tipo di pubblico”.

L'ultimo giorno, i judoka israeliani dei pesi massimi speravano di rinverdire l'entusiasmo dei giorni precedenti, magari portando a casa qualche buona medaglia: per 3 giorni la Shlomo Arena è stata gremita di sostenitori entusiasti e appassionati.

Nessuno dei locali in gara, Hershko e Paltchik, è andato oltre il bronzo, tuttavia il bottino di medaglie per gli israeliani, con l'arena che inneggia ai loro nomi, non lascia a desiderare.

Si chiude cosi un torneo che rappresenta uno dei momenti salienti del World Judo Tour.