Attanasio: una partita nel suo oratorio a un anno dalla morte

Squadra cantanti sfida team Capello per fondazione Ambasciatore
Squadra cantanti sfida team Capello per fondazione Ambasciatore
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 18 FEB - Per ricordare Luca Attanasio, ambasciatore italiano in Congo, scomparso tragicamente un anno fa, Fabio Capello torna in panchina alla guida di Play2Give, neonato progetto di charity sostenuto da giovani artisti, influencer e youtuber, che martedì prossimo, 22 febbraio, sfiderà la Nazionale Italiana Cantanti, presieduta da Enrico Ruggeri, in una partita benefica organizzata presso l'oratorio San Giorgio di Limbiate, che l'ambasciatore ha frequentato. In particolare, le due squadre si affrontano per promuovere la Fondazione "Mama Sofia" nata per perseguire le idee dell'ambasciatore per un mondo migliore e presieduta da Zakia Seddiki Attanasio, moglie di Luca, che sarà presente all'evento. Prima dell'inizio della partita verrà proiettato un video con il minuto di silenzio osservato nelle Ambasciate Italiane all'estero. Per garantire la massima visibilità al progetto sarà possibile seguire in diretta l'evento sui social ufficiali della Nazionale Cantanti e di Play2Give. La Nazionale Cantanti, guidata da Sandro Giacobbe, annovera tra le proprie fila, oltre a Enrico Ruggeri, anche Niccolò Fabi, Clementino, Boosta dei Subsonica, Paolo Vallesi, Bugo, Leo Gassman, Virginio, Ubaldo Pantani, Ludwig, Blind, Moreno, Alberto Urso, ZW Jackson, Moreno Conficconi e Sergej. Fabio Capello può contare, invece, su Rkomi, Astol, Antonacci Jr, Gabriele Boscaino dei Nirkiop, Grenbaud, Tommaso Cassissa, Il Boss del Freestyle, Jacopo ET, Enzuccio, Mitch e Andrea Pisani dei Panpers. Le maglie indossate in campo saranno autografate dai calciatori per poi essere devolute in beneficenza su Charity Star. L'evento - viene spiegato - vuole diffondere gli stessi valori a cui ha dedicato la sua esistenza Luca Attanasio che in Congo, con la moglie Zakia, si è speso per aiutare i bambini in difficoltà. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni di guerra in Ucraina: aiuti dall'Ungheria attraverso la Transcarpazia

Russia, corpo di Alexei Navalny consegnato alla madre

Houthi colpiscono una nave: enorme chiazza di petrolio nel Mar Rosso