Omicidio Trieste: ragazza contesa non avrebbe detto tutto

Sarebbe la ragione per cui inquirenti contestano favoreggiamento
Sarebbe la ragione per cui inquirenti contestano favoreggiamento
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 18 GEN - Le prime dichiarazioni rese da Letizia, la ragazza contesa tra Ali e Robert, non avrebbero convinto del tutto gli inquirenti. La giovane, secondo quanto si apprende, potrebbe essere a conoscenza di più fatti e maggiori dettagli di quanto non abbia raccontato agli investigatori. Sarebbero questi, secondo quanto si apprende, i motivi che hanno indotto gli inquirenti a iscriverla nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di favoreggiamento. Ali, di 21 anni, rimane invece l'unico accusato dell'omicidio del 17enne triestino di origini serbe. Gli investigatori non hanno dubbi sul fatto che abbia agito da solo. Nel tardo pomeriggio di oggi, intanto, verrà eseguita l'autopsia sul corpo della vittima. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"

Le notizie del giorno | 22 aprile - Serale

Europee, ufficialmente aperta la campagna elettorale in Italia: tutto quello che c'è da sapere