Friuli-Venezia Giulia in zona gialla: via all'esperimento sul Super Green Pass

Immagine d'archivio di una manifestazione "No Green Pass" a Roma
Immagine d'archivio di una manifestazione "No Green Pass" a Roma   -  Diritti d'autore  Cecilia Fabiano/LaPresse
Di Euronews

Nella regione del nord est torna l'obbligo delle mascherine all'aperto e iniziano le restrizioni per i no vax, anticipazione di quanto avverrà in tutt'Italia dal 6 dicembre

Il Friuli-Venezia Giulia diventa da questo lunedì il banco di prova del Green Pass rafforzato, essendo la prima e unica regione italiana a ritornare in giallo. Solo i vaccinati o i guariti dal Covid possono andare al ristorante, al bar, potranno accedere a eventi sportivi o culturali, inclusi cinema. Niente discoteche, cerimonie o feste. 

In parole povere i non vaccinati potranno solo andare al lavoro, a fare compere e prendere i mezzi pubblici, per i quali resta valido il tampone con risultato negativo. Torna infine anche l'obbligo per tutti di indossare la mascherina all'aperto. Le stesse misure verranno applicate in tutta Italia dalla prossima settimana e fino al 15 gennaio.

Il Friuli anticipa il resto della penisola, a causa della pessima situazione nella quale si trova: il tasso di positività ha raggiunto il 9,5%, con il tasso di occupazione dei reparti ordinari al 22% e in terapia intensiva al 15%.

Notizie correlate

Hot Topic

Scopri di più su :

Covid-19