This content is not available in your region

Vola l'inflazione nell'eurozona ma per gli esperti non è preoccupante

Access to the comments Commenti
Di redazione italiana
euronews_icons_loading
Vola l'inflazione nell'eurozona ma per gli esperti non è preoccupante
Diritti d'autore  Michael Probst/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved

Sale l'inflazione nell’Eurozona attestandosi a ottobre al 4,1% su base annua; più preoccupanti i dati che riguardano la Germania, la più grande economia dell'eurozona, dove l'inflazione vola al 5%, il livello più alto degli ultimi 30 anni.

Per gli esperti l'accelerazione dei prezzi al consumo è dovuta in larga parte a eventi straordinari e temporanei, ma non basta a lenire quel sentimento di incertezza che ha preso Simon e Lena genitori di due gemelli nati da poco:"Cercavamo una casa nuova e proprio adesso i prezzi stanno aumentando, ci spaventa e ci preoccupa; probabilmente compreremo fuori città, i costi qui sono inarrivabili per noi".

Prendendo l’inflazione a due anni annualizzata, che confronta i prezzi correnti con i dati del 2019, il carovita nell’area euro è stato dell’1,9% lo scorso mese e, al netto dei beni energetici, solo dell’1,3%.

l settimanale Bild punta il dito contro la Bce e la sua politica monetaria con cui non è riuscita a contenere l'aumento dei prezzi.

E il costo dell'energia ci ha messo lo zampino, stando sempre agli analisti, come commenta Carsten Brzeski:

"L'aumento dell'inflazione al momento è dovuto agli alti prezzi dell'energia, al costo delle materiae prime e alla fine del Lockdown che ha comportato unaumento dei prezzi nel settore alberghiero e turistico".

Resta quella sensazione sgradevole che accompagna le fiammate inflazionistiche in Germania dove la memoria corre subito alla cris degli anni Venti e Settanta.