This content is not available in your region

Betori: "Crisi di persona, società e ecologia sono connesse"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Cardinale: "Senza Dio l'umanità è stravolta dal male"
Cardinale: "Senza Dio l'umanità è stravolta dal male"

(ANSA) – FIRENZE, 01 NOV – “Tempi di sofferenza si devono
ancora abbattere sul mondo. Non è solo l’umanità a soffrire per
le fragilità connesse alla sua condizione creaturale e al
peccato e per le sofferenze generate dalle lacerazioni sociali,
ma il mistero del male penetra il Creato e rovescia l’immagine
armonica che il Creatore aveva impresso in esso. Parole che
sentiamo a noi vicine nell’odierna connessione tra crisi della
persona e della società umana e crisi ecologica”. Così il
cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, in un passo
dell’omelia pronunciata in cattedrale per la Solennità di Tutti
i Santi. “L’autore dell’Apocalisse – prosegue – vede in esse
espressioni dell’‘ira di Dio’, parole di stampo antico che
possiamo riesprimere così: il mondo viene stravolto, e con esso
l’umanità, quando questa si chiude alla presenza di Dio e
all’agire del suo amore”. Inoltre per Betori in questa giornata
“la contemplazione della santità nei nostri fratelli e sorelle
che ci hanno preceduto rimanendo fedeli alla loro appartenenza
al Signore e manifestando nelle loro opere come la vita divina
ricevuta si traduca in vita buona, diventa anche esortazione a
metterci su questa stessa strada”. “È questo – ha concluso -
anche il senso del Cammino sinodale che abbiamo avviato qualche
giorno fa”, “anzitutto cammino di conversione, cambiamento di
vita per assumere quell’atteggiamento di ascolto dello Spirito e
dei fratelli e sorelle che ci aiuta a comprendere la volontà di
Dio, in cui incamminarci per diventare santi. Sentiamo l’invito
del Papa e dei Vescovi a camminare insieme come un invito a
condividere il nostro anelito alla santità e a testimoniarla
come vita buona per tutti”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.