This content is not available in your region

Judo: Paris Grand Slam, domina il Giappone (tanto per cambiare)

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Lewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Grand Slam di judo, in corso di svolgimento a Parigi, 50esima edizione: prima giornata in terra transalpina nel segno del Giappone, che porta a casa ben quattro dei sette ori di giornata.

Tra gli uomini -60 kg, su tutti l'azero AGHAYEV, uomo del giorno, che sconfigge nell’atto conclusivo il russo ABDULAEV.

Bronzo per il francese VALADIER PICARD.

Lewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoLewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Categoria donne -52 kg: su tutte c'è l'israeliana PRIMO, donna del giorno, la quale sconfigge la transalpina GNETO, argento.

Terzo gradino del podio per la mongola BISHREL e la tedesca BALLHAUS.

Lewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoLewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Categoria uomini -66kg: a sbaragliare a concorrenza ci pensa il nipponicp TANAKA, giustiziere in finale del connazionale FUJISAKA per ippon.

Terza piazza per i transalpini CAZORLA e KHYAR.

Donne -57 kg: qui vince la giapponese FUNAKUBO, che sconfigge la tedesca FRITZEcon tecnica ne-waza.

Terza piazza per la georgiana LIPARTELIANI e la belga LIBEER.

Categoria donne -48 kg: sugli scudi ancora una judoka nipponica, Wakana KOGA, oro dopo il successo nella finalissima ai danni della francese LEGOUX CLEMENT.

Terzo gradino del podio per le transalpine BOUKLI e PONT.

Settima la 19enne partenopea Assunta SCUTTO, alla seconda partecipazione in un torneo del World Judo Tour.

Lewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoLewis Joly/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Tra gli uomini -73 kg, su tutti il giapponese HARADA, che sconfigge nell’atto conclusivo il transalpino RIQUIN.

Bronzo per l'azero HEYDAROV ed il rumeno RAICU.

Per chiudere, categoria donne -63 kg: sugli scudi la lusitana TIMO, oro dopo il successo nella finalissima ai danni della britannica RENSHALL.

Terzo gradino del podio per la transalpina DEKETER e la polacca SZYMANSKA.

Primo dei due giorni intenso sul tatami parigino, coi padroni di casa capaci comunque di ben figurare e raggranellare un bel po' di medaglie, anche in assenza del metallo prezioso.

Appuntamento a domenica per la giornata conclusiva.