ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Doha, Talebani annunciano incontro con funzionari di Bruxelles

Access to the comments Commenti
Di Antonio Michele Storto Agenzie:  AFP
euronews_icons_loading
Doha, Talebani annunciano incontro con funzionari di Bruxelles
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

I leader talebani incontreranno funzionari dell'Unione europea a Doha martedì, come annunciato dal ministro degli esteri del gruppo, Amir Khan Muttaqi, subito dopo il meeting avvenuto con i rappresentanti statunitensi.

Un giro di incontri con cui il movimento islamista sta cercando di rompere l'isolamento internazionale in cui è venuto a trovarsi l'Afghanistan dopo la riconquista di Kabul e la partenza dei soldati della coalizione.

Non è chiaro di cosa si parlerà nei colloqui: di recente è divenuto sempre più evidente come le promesse talebane relativa a un maggior rispetto di diritti umani e civili siano da prendere con le pinze.

Soltanto la scorsa settimana, il picchetto di una decina di donne è stato disperso a colpi sparati in aria, mentre si rincorrono notizie di punizioni corporali ed esecuzioni sommarie.

Washington dal canto suo ha sposato ancora una volta un approccio pragmatico, concentrandosi sui problemi relativi all'evacuazione degli statunitensi ancora presenti in Afghanistan.

Manovre diplomatiche

"Vogliamo relazioni positive con tutto il mondo" ha detto Muttaqi. "Crediamo in una relazione internazionale equilibrata. Crediamo che un rapporto così equilibrato possa salvare l'Afghanistan dall'instabilità".

Il nuovo regime islamista che è salito al potere in Afghanistan in agosto non è stato riconosciuto da nessun paese. Ma con una grave crisi umanitaria che incombe sul paese, interamente dipendente dagli aiuti internazionali dopo 20 anni di guerra, le manovre diplomatiche sono in aumento.

Sabato a Doha, i talebani hanno incontrato i funzionari statunitensi per i primi colloqui diretti con Washington da quando hanno preso il potere. Il loro capo diplomatico ha invitato gli Stati Uniti a stabilire "buone relazioni" e a non "indebolire l'attuale governo in Afghanistan".

Dopo aver ospitato per anni i colloqui tra i talebani e gli Stati Uniti, il Qatar continua a svolgere un ruolo chiave come mediatore tra il movimento islamista e le cancellerie occidentali.

La settimana scorsa, alti funzionari talebani hanno ricevuto l'inviato britannico per l'Afghanistan, Simon Gass, a Kabul.

E un portavoce del ministero degli esteri tedesco ha detto all'AFP che una delegazione del suo paese ha incontrato "alti rappresentanti talebani a Doha" lunedì. Sicurezza, minacce terroristiche e questioni di diritti umani sono state discusse "in un'atmosfera professionale", ha aggiunto.