ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Elezioni legislative in Russia: si vota fino a domenica per rinnovare la Duma

Access to the comments Commenti
Di Euronews Agenzie:  Ansa
euronews_icons_loading
Elezioni legislative in Russia: si vota fino a domenica per rinnovare la Duma
Diritti d'autore  ALEXEY DRUZHININ/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente russo Vladimir Putin, attualmente in quarantena, ha votato via internet nel primo dei tre giorni dedicati alle elezioni parlamentari, che difficilmente cambieranno il panorama politico del paese. Russia Unita, partito che sostiene di Putin, manterrà il controllo della Duma: l'incognita principale è se l'opposizione sarà in grado di impedirgli di conservare la maggioranza dei due terzi che permette di modificare la costituzione.

Nell'ultimo anno i principali rappresentanti dell'opposizione a Putin sono stati estromessi, arrestati o costretti a fuggire dal paese. Un'applicazione per smartphone sviluppata dagli alleati del leader dell'opposizione Alexei Navalny è stata rimossa dagli store di Apple e Google, una decisione salutata con favore da Andrey Klimov, capo della Commissione per la protezione della sovranità statale. L'opposizione ha parlato di "censura" e ha accusato i giganti tecnologici di avere ceduto al Cremlino.

L'applicazione - chiamata semplicemente Navalny - serve infatti a far 'girare' il sistema di voto intelligente creato dal principale oppositore di Putin per convogliare le preferenze verso tutti quei candidati che nei collegi uninominali (225, su 500 seggi in palio in totale) possono dar del filo da torcere agli uomini di Russia Unita.

Stando alla Commissione elettorale russa la piattaforma di voto online è stata il bersaglio di "gravi attacchi informatici". La presidente della Commissione, Ella Pamfilova, ha detto che "il 50% degli attacchi proviene dagli Stati Uniti, il 25% dalla Germania, il 20% dalla Corea del Sud e un altro 5% dalla Cina". Oltre che per rinnovare i 450 seggi della Duma, gli elettori sono chiamati alle urne per eleggere i capi di nove regioni russe e i componenti di 39 parlamenti regionali.