This content is not available in your region

Alitalia, Unione europea: "Aiuti illegali, vanno recuperati"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Antonio Calanni/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.

L'autorità di vigilanza antitrust dell'Unione europea ha ordinato al governo italiano di recuperare 900 milioni di euro da Alitalia, a seguito di un'indagine secondo la quale si stabilisce che i prestiti costituiscono aiuti di Stato illegali.

La Commissione europea ha inoltre dato il via libera alla nascita di ITA, la nuova compagnia aerea che subentrerà a quella di bandiera e nascerà con capitale pubblico pari a 1,35 miliardi di euro.

"L'indagine approfondita - scrive la danese Margrethe Vestager, vice presidente esecutivo della Commissione - dimostra che i prestiti costituiscono aiuti di Stato per Alitalia e sono illegali.

Alessandra Tarantino/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoAlessandra Tarantino/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Hanno dato ad Alitalia un vantaggio sleale rispetto ai concorrenti sulle rotte nazionali, europee e mondiali: si tratta quindi di aiuti di Stato illegali, che ora devono essere recuperati dall'Italia".

Alitalia è in difficoltà finanziarie dal 2008: avendo un disperato bisogno di fondi nel 2017, perse l'accesso ai mercati del credito, sicché per tenerla a galla intervenne il governo, erogando due prestiti da 600 milioni e 300 milioni di euro.