Brasile: commando armato lega ostaggi sui cofani delle auto per fuggire dalla polizia

Fermo immagine di una telecamera di videosorveglianza. Si vedono due uomini stesi sul cofano di un'auto in fuga
Fermo immagine di una telecamera di videosorveglianza. Si vedono due uomini stesi sul cofano di un'auto in fuga Diritti d'autore via AP video
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  AP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Una ventina di uomini, dopo aver rapinato tre banche, ha messo in scena una fuga degna di un film hollywoodiano

PUBBLICITÀ

Scene da thriller in Brasile, ad Araçatuba, nello Stato di San Paolo, dove degli uomini armati, dopo aver rapinato tre banche, hanno usato dei civili come scudi umani per poter fuggire. 

All'alba di lunedì, un gruppo di circa 20 uomini in una decina di veicoli ha preso d'assalto la città nel sud del Paese, attaccando tre filiali bancarie. Per evitare poi che la polizia potesse sparare ai veicoli sui quali stavano fuggendo, hanno preso in ostaggio dei passanti, legandoli sui cofani e sui tetti delle automobili. 

I criminali hanno anche dato fuoco ad altre auto, per bloccare le strade principali della città, hanno messo esplosivi per il centro e circondato il commissariato. Secondo i media brasiliani è stato utilizzato anche un drone, per monitorare i movimenti della polizia. 

Negli scontri tra rapinatori e forze dell'ordine sono morte almeno tre persone, di cui due civili. Altre quattro persone sono state ferite e due sospetti sono stati arrestati.

Le rapine in banca su larga scala sono diventate più frequenti negli ultimi anni in Brasile e non è la prima volta che degli ostaggi vengono usati dai delinquenti come scudi umani. È già successo a luglio a Botucatu, a circa 240 chilometri da San Paolo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Carnevale di Rio: sfilano le squadre di samba

Al Carnevale di Rio anche i cani sfilano in costume

Brasile: a Rio de Janeiro il rito purificatorio prima del carnevale