EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Messico: il governo negozia con i gruppi di autodifesa nel Chiapas

Un cordone dell'esercito messicano a protezione dei negoziati
Un cordone dell'esercito messicano a protezione dei negoziati Diritti d'autore Emilio Espejel/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Emilio Espejel/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il patto di Pantelhó

PUBBLICITÀ

L'esercito messicano sta negoziando con i gruppi di autodifesa nati nel Chiapas in risposta alle violenze dei cartelli della droga. Nonostante il presidente abbia detto che mai approverà l'esistenza di questi gruppi, di cui El Machete è quello più conosciuto, alla fine lo Stato sta scendendo letteralemente a patti aPantelhó.

I leader di questi gruppi chiedono soldi pubblici per mantenere l'ordine e minacciano di non consentire l'insediamento del sindaco il primo ottobre. 

Secondo un sacerdote del luogo, circa 370 persone - che erano fuggite per gli scontri tra El Machete e alcuni gruppi criminali - sono tornati nel loro villaggio il 5 agosto.

A luglio, centinaia di uomini armati sono scesi sulla cittadina montana di Pantelhó, hanno bruciato veicoli e almeno una dozzina di abitazioni, hanno vandalizzato il municipio e hanno rapito 21 persone.

Il reverendo Marcelo Perez ha detto che gli abitanti del villaggio avevano accettato di tornare dopo l'inizio dei negoziati sponsorizzati dal governo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Celebrazioni polemiche per i 500 anni dalla caduta dell'impero azteco e dalla conquista spagnola

Messico, la "carovana dei migranti" sfonda il confine con il Guatemala: bloccata nel Chiapas

Messico: Papa Francesco in Chiapas chiede perdono agli indigeni