ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Raffaella Carrà: l'Italia piange l'umanità della "donna normale"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
L'ultimo bacio di Raffaella Carrà
L'ultimo bacio di Raffaella Carrà   -   Diritti d'autore  Virginia Farneti/Virginia Farneti
Dimensioni di testo Aa Aa

Un applauso ininterrotto dalla sua abitazione al Campidoglio, in cui è stata allestita la camera ardente. Roma si apre al passaggio del feretro di Raffaella Carrà, con tributi e omaggi a incoronare più ancora che l'icona televisiva, la donna "normale": quella capace di portare umanità, naturalezza e impegno delle sue battaglie nelle case e la coscienza degli italiani.

Per omaggiarla, Alessandro Gatti ha addirittura creato una collezione di bambole che la raffigurano. E' stringendone commosso una, che ricorda la Raffaella Carrà divenuta icona della comunità LGBT. "Una donna, una showgirl, una cantante, una presentatrice, che ha saputo muovere montagne che la politica in tanti anni non è mai stata capace di fare. Ha fatto sì che si creasse una magia intorno a lei e questa magia ha fatto più di tante cose ufficiali che non hanno portato a niente".

Più ancora delle celebrazioni alla donna di spettacolo, il vero coro è quello delle voci che di Raffaella Carrà ricordano dedizione e impegno. "Penso che sia una persona che ognuno dovrebbe pensare di incontrare nella propria vita, anche se non famosa. Per la sua umanità, per il suo talento, per la sua bravura, per la sua capacità di aiutare il prossimo".

E mentre la Rai sconvolge il palinsesto e moltiplica gli omaggi alla Regina della TV, in attesa dei funerali di questo venerdì, la commozione dei romani alla camera ardente è anche per l'Italia che Raffaella porta con sé: un paese vestito di paillettes e leggerezza, ma popolato di star, capaci di far commuovere e riflettere, con grazia e a passo di danza.