ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: la variante delta fa paura (ma non troppo)

Access to the comments Commenti
Di redazione italiana
euronews_icons_loading
Covid: la variante delta fa paura (ma non troppo)
Diritti d'autore  Alexander Zemlianichenko/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Le serrande dei caffé e dei ristoranti si abbassano alle 15,30 a Lisbona e questo per far fronte alla diffusione della variante delta del coronavirus.

Dopo aver sperimentato settimane che andavano verso la fine delle restrizioni, la capitale portoghese deve fare marcia indietro di fronte al dato per cui 7 nuovi contagi su dieci sono dovuti alla variante delta.

La variante fa paura un po’ ovunque e un po’ ovunque si spinge per non rallentare la macchina dei vaccini, è il caso di Mosca dove stando ai dati comunali nelle ultime ore oltre 60 mila persone si sono messe in fila per l’iniezione.

A partire da questo martedì i ristoranti moscoviti apriranno le sale per i vaccinati, per chi è guarito dall’infezione e per chi ha un test molecolare negativo al covid.

La Spagna invece sperimenta la fine della mascherina all’aperto da questo sabato, precedendo di fatto Francia e Italia. La mascheriana è stata indossata dagli spagnoli all’aperto per 401 giorni.

Molti però ritengono che resti una barriera efficace contro il virus.

Anche in Italia è in rapido aumento e sta diventando prevalente, come indica un report dell'Istituto superiore di Sanità. Non si escludono eventuali e nuove zone rosse.

Stando al documento, la variente è almeno al 16%(in maggio la prevalenza era al 4,2%). In crescita anche kappa, un sottotipo della delta.

I dati confermano la più elevata trasmissibilità della variante delta che entro la fine d'agosto rappresenterà il 90% del virus in circolazione in Europa, come da stima del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle infezioni.

Contro la diffusione della nuova variante la mascherina resta uno strumento essenziale così come la percentuale di vaccinati con due dosi.

In Inghilterra la variante sta causando 15 mila nuovi casi al giorno, i morti si attestano però intorno ai 10 -20 casi.

Oltre che in Gran Bretagna e Portogallo, la variante delta predomina negli Stati Uniti, in Italia, Belgio, Germania e Francia.

C'è preoccupazione anche in Australia, lockdown di due settimane a Sydney per un focolaio di un centinaio di persone.

La preoccupazione per la variante delta è dovuta alla sua maggior contagiosità. In Italia è stata rilevata in varie regioni, la Campania registra il maggior numero di casi; ma è stata riscontrata anche in Sardegna, a Sassari, in Veneto, Lombardia, Toscana, Umbria, Puglia, Lazio, Piemonte Trentino-Alto Adige.