ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In Ghana il vaccino arriva sulle ali del drone. Intuizione per raggiungere i villaggi più remoti

euronews_icons_loading
In Ghana il vaccino arriva sulle ali del drone. Intuizione per raggiungere i villaggi più remoti
Diritti d'autore  cleared
Dimensioni di testo Aa Aa

In Ghana le aree più remote del Paese si raggiungono anche con i droni, che consegnano un carico molto prezioso in questo momento: il vaccino per il coronavirus.

È l'intuizione di una società di consegna all'avanguardia, che punta a recapitare due milioni e mezzo di dosi coprendo principalmente le zone rurali dello stato africano.

Spiega Daniel Marfo, vicepresidente senior di Zipline in Africa:

"Ogni giorno imbarchiamo il numero esatto di dosi per ogni punto di destinazione. È una cosa molto impegnativa da fare. Per esempio oggi sappiamo che dobbiamo vaccinare i 130 abitanti di un centro. Quindi spediamo esattamente 130 dosi, senza sprechi e inviando solo ciò che è necessario.

Immunizzazione con il paracadute

Una volta raggiunta la destinazione, il drone lascia cadere il carico di farmaci con un piccolo paracadute che si apre e lo accompagna a terra. Qui viene recuperato dal personale sanitario. Una macchina che vuole compensare la cronica carenza di immunizzazione nei Paesi africani.

La distanza massima che un drone Zipline può percorrere è in totale di 160 chilometri - 80 a tratta - e dura al massimo 55 minuti. Il viaggio medio dal centro di distribuzione alla struttura sanitaria locale dura dai 30 ai 40 minuti.

Zipline può avere fino a 40 droni in volo contemporaneamente, per coprire fino a 22mila kmq. Fornisce tra 750 e 800 strutture sanitarie e finora ha consegnato quasi 25mila dosi.