Saluti romani per commemorazione Mussolini al lago di Como

Cerimonie a Dongo e a Giulino di Mezzegra, Anpi protesta
Cerimonie a Dongo e a Giulino di Mezzegra, Anpi protesta
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - COMO, 02 MAG - Da una parte della piazza una settantina di nostalgici fascisti in abbigliamento nero, dall'altra alcune centinaia di manifestanti dell'Anpi e dei sindacati. Si è svolta così, tra saluti romani da una parte, "Bella ciao" e slogan dall'altra questa mattina in piazza Paracchini a Dongo, la commemorazione dei gerarchi fascisti fucilati il 28 aprile del 1945, una cerimonia organizzata dall'associazione Mario Nicollini di Como, autorizzata da Questura e Prefettura e contro la quale si sono alzate molte voci da parte dell'Anpi, dei sindacati e di politici di sinistra. Al di là del clima piuttosto, teso, tuttavia, non ci sono stati incidenti. Più tardi, a Giulino di Mezzegra, più di cento nostalgici hanno invece ricordato Benito Mussolini e Claretta Petacci nel luogo in cui la storiografia ufficiale colloca la loro fucilazione: il cancello di Villa Belmonte. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump