This content is not available in your region

"Porto Social Summit": lotta alla povertà in Europa, da ridurre entro il 2030

Access to the comments Commenti
Di Filipa Soares  & Edizione italiana: Cristiano Tassinari
euronews_icons_loading
"Porto Social Summit": lotta alla povertà in Europa, da ridurre entro il 2030
Diritti d'autore  Euronews

Lotta alla povertà, più concretamente che mai.

15 milioni di persone a rischio di esclusione sociale o di povertà in meno, entro il 2030
: è uno dei principali obiettivi dell'Unione europea.

Obiettivi concreti, aiuti concreti

I piani per questo ambizioso progetto, che è stato proposto dalla Commissione europea, saranno discussi dai leader dell'Ue al "Porto Social Summit" di Oporto. in Portogallo, organizzato dalla presidenza portoghese del Consiglio dell'Ue, in programma venerdi 7 e sabato 8 maggio (a cui, tra gli altri, parteciperà Mario Draghi di persona, mentre la Cancelliera Angela Merkel sarà "da remoto").

A pochi chilometri da dove si incontreranno i leader, c'è la sede dell'associazione "O Coração da Cidade" (Il Cuore della Città), che aiuta circa 700 famiglie che versano in difficoltà economiche.
L'associazione assiste anche le persone sole che sono senza casa o che vivono in un alloggio precario.

Questa associazione privata fornisce anche altri tipi di supporto, mettendo a disposizione gratuitamente vestiti e medicine.

Euronews
La sede dell'associazione "O Coração da Cidade" a Oporto.Euronews

"Un aiuto importante"

I beneficiari degli aiuti alimentari ringraziano di cuore l'associazione.
Elisabete Ferro, madre di una famiglia in difficoltà: "È molto importante, perché ci sono giorni in cui non abbiamo niente da mangiare e l'associazione ci aiuta molto".

António Manuel, destinatario di aiuti alimentari: "Il denaro non è mai sufficiente. Anche se lavoro, quello che guadagno serve per pagare l'affitto e vengo qui per avere un aiuto".

"Se non ci sono aiuti istituzionali, serve la solidarietà"

Cristina Simões, volontaria di "O Coração da Cidade", vorrebbe che i leader dell'Ue, le istituzioni, le parti sociali e i rappresentanti della società civile che si riuniranno a Oporto si impegnassero più concretamente nella lotta contro la povertà.

"È urgente ripensare a come risolvere la situazione di povertà in Europa. Ci dovrebbero essere modi, in termini di economia, che garantiscano un minimo per la sopravvivenza a queste persone bisognose, ma se gli aiuti istituzionali non esistono e non possono proprio essere creati, allora la gente, tutti noi, dovrebbe impegnarsi con la condivisione, con la solidarietà, con l'aiuto reciproco".

Euronews
L'intervista alla volontaria dell'associazione Cristina Simões.Euronews

Lettera aperta ai leader europei

Spiega Filipa Soares, inviata di Euronews a Oporto:
"In una lettera aperta, più di cento personalità europee hanno esortato i leader dell'Ue a impegnarsi per porre fine al triste fenomeno dei senzatetto, entro il 2030".

Basterà questa esortazione?
Si può davvero estirpare la povertà per "volontà politica"?

Euronews
Filipa Soares, giornalista di Euronews, inviata a Oporto.Euronews