This content is not available in your region

Usa verso la liberazione dei brevetti sui vaccini anticovid

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Usa verso la liberazione dei brevetti sui vaccini anticovid
Diritti d'autore  Vincent Thian/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Gli Stati Uniti appoggeranno l'iniziativa dell'Organizzazione mondiale del commercio per la revoca della proprietà intellettuale sui vaccini anti-covid.

Washington si unisce così a una lista di paesi che si sono già espressi a favore di questo principio, allo scopo di accrescere e velocizzare una vaccinazione di massa a livello globale.

Una posizione opposta a quella finora assunta dall'Unione europea.

In precedenza, i ministri degli Esteri dei sette paesi più ricchi, riuniti a Londra, avevano chiuso il vertice sostenendo un accesso globale "conveniente ed equo" a vaccini, terapie e diagnostica.

Un approccio che tiene conto anche dei pericoli insiti nella insufficiente gestione della crisi da parte di paesi come l'India.

Ospite del G7, il ministro degli Esteri indiano Subrahmanyam Jaishankar, che è stato costretto a mettersi in auto isolamento insieme alla intera delegazione, dopo la scoperta di due casi positivi.

La rapida espansione della pandemia in India ha portato al collasso le strutture ospedaliere, alle quali mancano posti letto, ossigeno e altri presidi sanitari.

Con gli obitori e i forni crematori strapieni, molte persone sono morte nelle ambulanze in attesa di un letto o di ossigeno.

Mentre nel paese si teme una seconda ondata, che sarebbe catastrofica, i paesi vicini continuano a chiudere e frontiere, come ha fatto il Nepal, dopo la segnalazione di 7000 nuovi casi positivi in tre giorni.