ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vaccini: 'furbetti' Biella, volontario Avis si autodenuncia

Avrebbe ottenuto dose in buona fede, senza sapere di non potere
Avrebbe ottenuto dose in buona fede, senza sapere di non potere
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BIELLA, 06 FEB – Un volontario dell’Avis,
L’Associazione Volontari Italiani del Sangue, si è presentato
alla polizia giudiziaria dei carabinieri di Biella per
autodenunciarsi: si è sottoposto al vaccino anti Covid in buona
fede, presentandosi in ospedale quando sembrava che anche i
donatori di sangue potessero avere diritto alla
somministrazione. Tra la ventina di ‘furbetti’ del vaccino segnalati alla
procura di Biella, che ha aperto un’inchiesta per truffa ai
danni dello Stato, potrebbero esserci anche altri volontari
Avis. Nei giorni scorsi i carabinieri, coordinati dal procuratore
Teresa Angela Camelio, hanno sequestrato gli elenchi delle Asl,
che avrebbero consentito di individuare nella fase dei richiami
le persone che hanno ottenuto il vaccino senza averne diritto.
La campagna vaccinale, in questa fase, è infatti riservata
soltanto al personale sanitario nonché ad ospiti e personale di
Rsa. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.